Passa ai contenuti principali

Passaggio di proprietà (Matilda II)

In guerra capita spesso che i mezzi abbandonati dal nemico possano essere riparati ed adattati alle proprie esigenze. E' sempre rischioso, perchè, nonostante la profusione di stemmi nazionali dipinti sui veicoli, questi mantengono sempre una sagoma inconfondibile che invita ogni artigliere a sparare prima di accertarsi dell'identità del bersaglio.
Qui vediamo un gruppo di soldati tedeschi che sta sfruttando un Matilda II sottratto agli inglesi per spostarsi nelle immense distese aride del deserto africano:
Solo il cannone antiaereo da 88 mm Flak 36/37 riusciva a perforare la corazzatura di questo carro armato.
Notare il mimetismo inglese a 3 colori e le croci tedesche (Balkankreuz) dipinte un pò ovunque:
Il Matilda II era un carro di appoggio alla fanteria, di conseguenza era lento e ben corazzato, ma penalizzato da un cannone di soli 47 mm di calibro, che inoltre poteva sparare solo granate esplosive (e non perforanti). Si trovò ben presto ad essere surclassato dai migliori mezzi tedeschi.
Chi può, viaggia all'esterno del mezzo, per ovviare alla calura insopportabile.
 Uno dei carristi è ferito, e vediamo che dal taschino della camicia spunta un pacchetto di sigarette:
Un ufficiale, in tenuta completa dell'Afrikakorps, si fa dare un passaggio, mentre il capocarro sembra aver scorto qualcosa in cielo.
Per la realizzazione del modello (Tamiya, plastica, scala 1.35) ho utilizzato le foto fatte da mia moglie durante le visite all'Imperial War Museum di Londra ed al Tank Museum di Bovington.
Una lavatura di color fumo e diverse passate di pennello asciutto in colore ocra hanno conferito al mezzo quell'aspetto usurato tipico dei veicoli utilizzati nel deserto.
Il figurino del capocarro è stato modificato nella posa e la testa sostituita per ottenere una posizione più naturale.

Guarda il mezzo dal vivo.
Per una rassegna di film di guerra cliccate qui.

A presto!

Commenti

Post popolari in questo blog

Space Marines Primaris Aggressors (finitura livello gioco)

Gli Aggressors sono pronti a sbaragliare il nemico con le potenti armi a loro disposizione:



Miniature Games Workshop in scala 28mm.
Finitura a livello gioco con primer spray blu e colori acrilici Citadel; la base è stata decorata con un colore grigio testurizzato della stessa marca.

A presto!

Un lunga storia (obice trainato 203mm)

L'esercito degli Stati Uniti acquistò diversi obici inglesi da 203mm durante la Prima Guerra Mondiale, per fare fronte alla carenza di artiglieria a lunga gittata. In parte modificato ed ammodernato, il pezzo partecipò anche alla Seconda Guerra Mondiale ed alla guerra di Corea:
Qui vediamo un obice da 203mm trainato da un veicolo derivato dal carro M24 durante la guerra di Corea:
L'affusto era dotato di code apribili con vomeri che si piantavano nel terreno, fornendo una base stabile. La massima gittata dell'arma era di circa 20 km.
Il trattore era in grado di sostenere la velocità degli altri mezzi durante gli spostamenti, consentendo un utilizzo tattico dell'arma.
Nelle due foto seguenti si notano i particolari della divisa dei carristi, che non è cambiata di molto dal secondo conflitto. L'uomo sulla sinistra indossa una fondina fuori ordinanza:
Una tazza di caffè caldo è l'ideale nel gelo della Corea:
Dopo gli anni '50, l'obice fu montato su un affus…

Chaos Space Marine Preachers (finitura livello gioco)

Scendono sui campi di battaglia pronti a imporre il volere degli dei del caos contro i precetti del falso imperatore:




Figurini in scala 28mm prodotti dalla Games Workshop e ampiamente modificati con pezzi d'avanzo.
Il fondo rosso è il primer spray Mephiston Red, mentre per i dettagli sono stati usati i colori acrilici a pennello, tutti della Citadel.
Le basette sono state lavorate con i colori testurizzati Citadel.

A presto!