Passa ai contenuti principali

Vivi, te lo ordino!

Frankenstein a parte, la frase si adatta perfettamente al rituale di evocazione illustrato in questo post:


Un sacerdote non-morto richiama un demone da un altro piano di esistenza, mentre alcuni scheletri di guardia (in metallo, GW) controllano la situazione:

Molto bello il dettaglio dell'altare e del sacerdote (metallo, GW), che richiede pazienza e precisione nella colorazione; per quanto riguarda gli scheletri che fanno da base, è sufficiente dipingerli in primer bianco e applicare lavature in nero, e il gioco è fatto.

 Dall'alto si vede l'intero gruppo incluso nella confezione GW:



 Passando dall'evocante all'evocato, vediamo alcune foto del demone (metallo, Rackham):

 Il mantello è ricchissimo di particolari da mettere in risalto con i colori e le lavature; da segnalare una certa difficoltà nell'assemblaggio dei pezzi più piccoli.


L'ambientazione è uno stampato della GW, disegnato per il warhammer 40k e da me modificato per il fantasy. I dettagli fantascientifici si eliminano con un taglierino, inoltre, aggiungendo erba da presepe e brecciolina (incollati con il vinavil), si ottiene un'aria di maggiore abbandono, che favorisce l'atmosfera generale.

OK, il sacerdote è in stile egizio, mentre le guardie hanno un aspetto più "europeo", ma, in fondo, una volta morti, penso che nemmeno voi ci fareste più molto caso, vi pare?

Per una rassegna di film fantasy cliccate qui.
A presto!

Commenti

Fed ha detto…
a me il sacerdote fa pensare al caro vecchio zio Tibia!
luca tempesta ha detto…
...sai che hai ragione?
Monty ha detto…
Hello!
I really like much your dioramas, it very beautiful. You took beautiful figurines and they are well painted.
The scene is well and the very detailed details of the base.
Pretty work.
luca tempesta ha detto…
many thanks, Monty!
Blogger ha detto…
FreedomPop is Britian's first FREE mobile communications provider.

Voice, text & data plans priced at £0.00/month.

Post popolari in questo blog

Space Marines Primaris Aggressors (finitura livello gioco)

Gli Aggressors sono pronti a sbaragliare il nemico con le potenti armi a loro disposizione:



Miniature Games Workshop in scala 28mm.
Finitura a livello gioco con primer spray blu e colori acrilici Citadel; la base è stata decorata con un colore grigio testurizzato della stessa marca.

A presto!

Un lunga storia (obice trainato 203mm)

L'esercito degli Stati Uniti acquistò diversi obici inglesi da 203mm durante la Prima Guerra Mondiale, per fare fronte alla carenza di artiglieria a lunga gittata. In parte modificato ed ammodernato, il pezzo partecipò anche alla Seconda Guerra Mondiale ed alla guerra di Corea:
Qui vediamo un obice da 203mm trainato da un veicolo derivato dal carro M24 durante la guerra di Corea:
L'affusto era dotato di code apribili con vomeri che si piantavano nel terreno, fornendo una base stabile. La massima gittata dell'arma era di circa 20 km.
Il trattore era in grado di sostenere la velocità degli altri mezzi durante gli spostamenti, consentendo un utilizzo tattico dell'arma.
Nelle due foto seguenti si notano i particolari della divisa dei carristi, che non è cambiata di molto dal secondo conflitto. L'uomo sulla sinistra indossa una fondina fuori ordinanza:
Una tazza di caffè caldo è l'ideale nel gelo della Corea:
Dopo gli anni '50, l'obice fu montato su un affus…

Chaos Space Marine Preachers (finitura livello gioco)

Scendono sui campi di battaglia pronti a imporre il volere degli dei del caos contro i precetti del falso imperatore:




Figurini in scala 28mm prodotti dalla Games Workshop e ampiamente modificati con pezzi d'avanzo.
Il fondo rosso è il primer spray Mephiston Red, mentre per i dettagli sono stati usati i colori acrilici a pennello, tutti della Citadel.
Le basette sono state lavorate con i colori testurizzati Citadel.

A presto!