Anzio Annie (cannone ferroviario K5E)

Così era noto agli Alleati il cannone ferroviario Krupp da 280mm di calibro che bombardava la testa di ponte americana sulla spiaggia di Anzio, durante la campagna d'Italia:
Per i tedeschi era "Leopold": un pezzo d'artiglieria micidiale con una gittata di circa 50 km con proiettili standard ed oltre 100 km con i sabot decalibrati (proiettili di diametro inferiore del calibro del cannone, dotati di un involucro che si staccava una volta in volo).
L'affusto era lungo 30 metri (21 metri il solo cannone) e pesava 281 tonnellate:
La sezione di coda ospitava i macchinari per l'elevazione (50°) ed il brandeggio (1°) dell'arma, oltre alla gru ed al carrello per la manovra dei proiettili (255 kg l'uno):
Dal davanti si apprezzano meglio le dimensioni del pezzo:
Durante la guerra ne furono costruiti solo 25 esemplari. Per il brandeggio orizzontale dell'arma si sfruttavano i tratti curvi dei binari o uno speciale apparato prodotto dalla Vogele, ovvero un tratto di binario posto su un meccanismo girevole, come quello che viene usato tutt'oggi per girare le locomotive. Attualmente, restano 2 esemplari del K5: uno in Francia, l'altro negli USA.

Il modello, in plastica, è della Dragon, in scala 1.35, per una lunghezza di circa 1 metro. A parte la miriade di pezzi, la difficoltà sta tutta nell'operare su superfici così grandi (in termini modellistici). Per la vernice di fondo ho usato un acrilico spray in bombola, mentre la mimetica è data a pennello, come pure la parte metallica sul cannone, che simula l'usura della vernice dovuta al rinculo della canna; lavature color fumo riproducono l'invecchiamento.
Per proteggere il modello dalla polvere ho realizzato una copertura triangolare con fogli di plexiglass da 4 mm di spessore.


Per una rassegna di film di guerra cliccate qui.

A presto!

Commenti

Luca Sabatino ha detto…
Bello anche il tuo.

Post più popolari