Gli eroi dello spazio noi siamo...

...ci guida il capitano Amadar!
Questo era il ritornello della sigla italiana di un capolavoro di Leiji Matsumoto: Star Blazer. La serie vedeva una Terra inaridita dal bombardamento atomico degli alieni Gamilon, con gli abitanti costretti nel sottosuolo e la flotta spaziale completamente distrutta. L'unica speranza di sopravvivenza è nell'offerta di un apparato di bonifica fatta ai terrestri da un'altra civiltà aliena, che fa giungere sul pianeta morente anche i progetti per la realizzazione di un motore a curvatura che consentirà ad un'astronave di effettuare il viaggio di andata e ritorno in un solo anno, a dispetto delle centinaia necessari con un propulsore normale. Si decide di tentare un'ultima carta ed il motore speciale viene montato su un'antica corazzata della seconda guerra mondiale, la Yamato:
Affondata durante il secondo conflitto, la nave viene completamente ricostruita in un cantiere sotterraneo ed equipaggiata con tutte le attrezzature necessarie al viaggio, comprese le ali, retraibili nello scafo:
Equipaggiata con nuovi cannoni laser, la corazzata mantiene le tre torrette trinate della versione originale. Sulla cima della torre di comando c'è la cabina del comandante Amadar (Okita nell'originale):
Sulla prua viene montata un'arma di potenza impressionante: il cannone ad onde moventi.
Il primo piano sulla poppa mostra il motore a curvatura:
La scelta della Yamato (Argo nella versione italiana) come ultima speranza dell'Umanità non è casuale. Le opere di Akira Matsumoto (Leiji vuol dire Guerriero Zero, ed era il soprannome di vari piloti giapponesi della IIGM) sono pervase da un senso di inadeguatezza dell'uomo moderno, non all'altezza dei suoi predecessori, quindi solo un recupero dei valori del passato può portare ad un miglioramento della società.

Il modello è in plastica (Bandai), con una lunghezza di circa 35cm. Lo scafo è stato dipinto a spruzzo con l'aiuto di mascherature in carta gommata. Trattandosi di un mezzo protagonista di un cartone animato, ho preferito non utilizzare lavature, mantenendo l'aspetto pulito delle immagini originali.

La serie animata è stata condensata nel lungometraggio Corazzata Spaziale Yamato.

A presto!

Commenti

Fed ha detto…
meraviglioso! *__*
FAUSTO ha detto…
SI PROPRIO MERAVIGLIOSO!!!!!
Terence ha detto…
Appassiona anche chi non è appassionato. Weel done.
luca tempesta ha detto…
grazie Terence!
detto da un esperto, è davvero un bel complimento!
ciao

Post più popolari