Modelstorming

Modelstorming
Clicca sul banner per accedere al sito

Sosta strategica

In questo diorama uno Stug IV (uguale al III, ma su scafo Panzer IV, come lo Jagdpanzer IV) viene rifornito di munizioni, mentre si controlla la direzione da seguire.
Notare come il veicolo abbia perso alcuni degli Schurzen, ovvero le grembiulature laterali su cui impattavano i proiettili, esplodendo senza fare danni; queste corazze aggiuntive erano solo appese, non fissate, quindi potevano essere perse anche durante gli spostamenti su terreni accidentati:
Gli uomini dell'equipaggio prelevano i proiettili da 75mm da alcune casse di legno per poi stivarli all'interno del cacciacarri:
Un'immagine ravvicinata ci mostra il diverso abbigliamento dei due uomini: quello a terra indossa la tuta intera, mentre l'altro ha la divisa standard dell'esercito (entrambe in grigioverde). Notare la marmitta arrugginita (fondo nero + pennello asciutto in rosso-mattone) e lo zimmerit, realizzato con stucco da muri applicato sulla plastica e lavorato con un giravite a testa piatta:
Il capocarro indossa la versione grigia della divisa per truppe corazzate (spesso assegnata al personale delle autoblindo) e pantaloni mimetici in tessuto italiano (fondo marrone rossiccio con chiazze verdi e ocra).
Notare l'uccellino posato sulla finestra:
Il soldato indossa la mimetica completa Platanenmuster, con tanto di telino sull'elmetto (realizzato con un fazzoletto di carta imbevuto nel vinavil e dipinto):
Modello in plastica Dragon 1.35 con figurini Tamiya e Italeri; il fondo stradale è in gesso, della Verlinden, e il muro diroccato è in plastica, della Italeri.
I cingoli, assemblati maglia per maglia, sono stati lavati in rosso-ruggine per conferire un aspetto più usurato, mentre i danni sugli Schurzen sono stati fatti con un punteruolo e trattati in nero con una passata di grafite (la punta di una matita) per ottenere l'effetto metallico brunito; la mimetica del mezzo è dipinta ad aerografo ed un'ampia lavatura di nero ha fornito le ombreggiature necessarie.
La massicciata stradale ha ricevuto più strati di pennello asciutto in vari toni di grigio su un fondo grigio scuro.
Per le macerie ho utilizzato della brecciolina da presepe incollata con vinavil.

Per una rassegna di film di guerra cliccate qui.

A presto!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...