Passa ai contenuti principali

Sancta Sanctorum: il tavolo da modellismo

Punto centrale dell'hobby in scala ridotta è il tavolo da modellismo:
Il tavolo stesso è lo strumento più importante: un posto dove operare e dove lasciare gli attrezzi e i modellini in fase di ultimazione, senza che nessuno debba aver motivo di metterci le mani!
Cominciamo il giro turistico, e, procedendo da sinistra verso destra, troviamo due scatole piene di barattoli di colore di varie marche, acquistati a seconda delle necessità e dei prezzi: in tutta onestà, non ho trovato differenze di resa tali da giustificare prezzi esagerati; lo stesso dicasi per i pennelli.
Per facilitare il mescolamento delle vernici prima di usarle, ho inserito nei barattoli dei piombi da pesca da 5 grammi: sono efficaci e di poco prezzo.
Nel portapenne in alto ci sono le lime ed accanto vediamo stuzzicadenti, taglierino e collanti vari:
Al centro c'è un'altra scatola con i colori di uso più frequente, con relativa vaschetta per acqua con portapennelli incorporato (acquistata da LIDL per pochi euro).
I grossi cosi di plastica sulla sinistra sono i piedistalli delle uova di Pasqua, riciclati come appoggi sopraelevati per dipingere i figurini con più comodità, mentre i bicchierini al centro sono ex-misurini per il collutorio, che utilizzo per mescolare i colori (i misurini, non il collutorio!).
Domina la scena il sottomano che protegge la scrivania, su cui ho poggiato un tagliere IKEA in plastica, sottilissimo e resistentissimo, che reca i segni di molte battaglie:
Sulla destra troviamo l'attrezzatura pesante.
Accanto al telefono ci sono il morsetto da banco ed il minitrapano, mentre sulla sinistra vediamo il saldatore a stagno e, al di sopra, tronchesine, pinzette, pinza a becco e succhielli, appesi alla parete della libreria con due sostegni magnetici IKEA:
Continuando il giro, abbandoniamo il tavolo e troviamo l'indispensabile cassettiera portaminuteria (pochi euro da OBI), al di sopra della quale spiccano la radio e la luce spot a batteria.
Si notano pure una lente d'ingrandimento da tavolo ed alcuni attrezzi di riserva.
Ancora oltre, vediamo il portarotolo realizzato con un gamba di tavolo di metallo (OBI) fissata al muro.
Lo spago per arrosti che c'è accanto simula perfettamente il cordame nei diorami.
Sulla sinistra, lo stucco da muri, la pasta abrasiva (utile per togliere i residui di colla e vernice dalle mani) e una minima parte dei volumi necessari a documentarsi:
Sulla parete alle spalle della postazione è appesa un'ulteriore cassettiera (LIDL) per catalogare i pezzi d'avanzo:
In ultimo, parliamo dell'illuminazione.
Non si può fare a meno di una lampada da tavolo orientabile con lampadina a risparmio energetico a luce rigorosamente fredda (solare), in modo da avere una visione chiara della resa dei colori utilizzati.
La stessa lampadina (non è necessario che sia di marca) va applicata al modello illustrato di lampada con lente d'ingrandimento, che consente una precisione maggiore nel dettaglio dei pezzi.
Al centro del tavolo si nota una banalissima pedana rotante in plastica (le sottomarche vanno bene come i modelli più costosi), che si rivela indispensabile per accedere a tutte le parti dei modellini più ingombranti e consente lo studio delle ombre per le successive lavature e lumeggiature:
Quanto illustrato è stato realizzato in base alla mia esperienza di modellista, ma è ovvio come non ci sia uno standard assoluto; quello che posso dirvi senza remore è di trovarvi un posto tranquillo, illuminato ed arieggiato, non occorre che sia anche particolarmente spazioso.


A presto!

Commenti

Anonimo ha detto…
eccezionale
luca tempesta ha detto…
grazie infinite!

Post popolari in questo blog

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

A'Tuin

"Ho sempre sospettato che gli Dei avessero senso dell'umorismo, altrimenti perchè avrebbero piazzato il nostro mondo sul dorso di quattro elefanti che stanno appoggiati su una tartaruga che nuota nello spazio?"
Moist von Lipwig
La Grande A'Tuin, appartenente alla specie Chelys Galactica, è il personaggio più misterioso di Mondo Disco: nessuno sa quanti anni abbia, dove stia andando e perchè.
Persino il suo sesso è ignoto, anche se almeno una spedizione di astrozoologi ha tentato di svelare il mistero (la vicenda è raccontata nella miniserie The Colour of Magic).
Tra le città più importanti di Mondo Disco è impossibile non citare Ankh Morpork, sede dell'Università Invisibile, il cui computer centrale verrà interogato da Morte nel tentativo di scoprire cosa fosse successo a Hogfather.
Lungo il bordo del disco l'acqua degli oceani si riversa nello spazio, generando la schiuma che si vede tutto intorno.
Una leggenda sostiene che, originariamente, vi fossero cinque…

Apotecario degli Space Marine Primaris

Quando uno Space Marine cade sul campo di battaglia, l'Apotecario interviene con i suoi strumenti e ne estirpa il seme genetico, che diverrà la base per la creazione di nuovi soldati, fedeli all'Imperatore.




Figurino in plastica, in scala 28mm, prodotto dalla Games Workshop.
Interamente dipinto con i colori acrilici Citadel su una base di primer spray bianco; l'effetto sangue e il lucido trasparente usato sulla siringa appartengono alla linea di colori Citadel Technical.

A presto!