Modelstorming

Modelstorming
Clicca sul banner per accedere al sito

Seconda mano (Hotchkiss H39)

In guerra è pratica comune riutilizzare mezzi ed equipaggiamenti catturati al nemico per i propri scopi.
Tale abitudine divenne una necessità per la Germania durante la fase finale della Seconda Guerra Mondiale, a causa delle ingenti perdite cui non poteva fare fronte un sistema industriale ormai al collasso.
In queste foto vediamo due carri armati francesi Hotchkiss H39 (di valore bellico discutibile già all'inizio del conflitto), catturati e modificati in un cacciacarri ed in un veicolo da ricognizione:
Il cacciacarri monta un cannone Pak 40 da 75mm in una casamatta a cielo aperto. Disponendo solo di un limitato brandeggio orizzontale, era necessario girare tutto il mezzo per inquadrare il bersaglio.
Il mezzo da ricognizione ha solo una mitragliatrice MG34 per la difesa e deve dunque contare sulle ridotte dimensioni e sulla manovrabilità per la propria sopravvivenza.
Entrambe i mezzi sono dipinti con lo schema a tre colori (ocra, verde e marrone rossiccio) divenuto standard nel 1943. I carristi indossano la versione verde-canneto dell'uniforme per gli equipaggi dei corazzati, distribuita a partire dal 1940 come uniforme estiva da combattimento o di fatica. I pantaloni mimetici hanno un fondo marrone con chiazze verdi e ocra e puntini in altri 2 toni di verde e 2 di marrone.
Le marmitte dei mezzi sono state dipinte in nero e poi trattate a pennello asciutto in marrone rossiccio per simulare la ruggine. L'effetto polvere è stato ottenuto con una lavatura in ocra sui cingoli e con passate di pennello asciutto dello stesso colore sugli scafi.
La base è ricoperta di erba da presepe in varie colorazioni.

Per una rassegna di film di guerra cliccate qui.

A presto!

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...