Passa ai contenuti principali

Trova le differenze (Panzer VI Tiger)

Durante la sua evoluzione, il carro Tigre, come tutti i mezzi, è stato modificato in molte sue parti. Può essere simpatico andare a trovare le differenze maggiormente visibili, che pure spesso ingannano i modellisti, portando ad errori nei diorami. Esaminiamo una prima versione (in grigio - A) ed un modello successivo (in colorazione mimetica - B):

Con la vista dall'alto si nota l'assenza dei tubi lanciafumogeni sul modello più recente, come pure i due fari Bosch sul muso, ridotti ad uno solo (invisibile sotto il cannone). Sul cielo della torretta B si nota l'aggiunta di una presa d'aria blindata (per l'uscita dei fumi di sparo) e di un visore a periscopio. La cupola del capocarro è diversa (ma la vedremo poi) e non c'è più il fermo per i cingoli di ricambio sullo scafo, spostati ai lati della torretta. Guardando a destra del cannone, si vede sul mantelletto l'uscita del visore coassiale del capocarro, che, da binoculare (A), diventa monoculare (B).

Guardando dalla coda, la differenza maggiore è l'assenza dei filtri dell'aria Feifel e l'eliminazione della feritoia per la pistola (a sinistra sulla torretta A) sulla nuova versione.

Lateralmente, si nota come il modellino B abbia il treno di rotolamento in solo acciaio, senza la gommatura delle ruote, che hanno pure forma diversa.

Con la vista dal lato sinistro, si nota come la cupola del capocarro abbia perso la forma "a tamburo" e sia stata dotata di nuovi visori e di una rotaia con supporto per la mitragliatrice MG34.
Ovviamente, le modifiche riguardavano anche parti meccaniche non visibili, ma, per non andare troppo sul tecnico, preferisco fermarmi a quelle esteriori.
Resta da dire che entrambi i modelli sono in plastica, in scala 1.48.

Per una rassegna di film di guerra cliccate qui.

A presto! 

Commenti

Post popolari in questo blog

Space Marines Primaris Aggressors (finitura livello gioco)

Gli Aggressors sono pronti a sbaragliare il nemico con le potenti armi a loro disposizione:



Miniature Games Workshop in scala 28mm.
Finitura a livello gioco con primer spray blu e colori acrilici Citadel; la base è stata decorata con un colore grigio testurizzato della stessa marca.

A presto!

Un lunga storia (obice trainato 203mm)

L'esercito degli Stati Uniti acquistò diversi obici inglesi da 203mm durante la Prima Guerra Mondiale, per fare fronte alla carenza di artiglieria a lunga gittata. In parte modificato ed ammodernato, il pezzo partecipò anche alla Seconda Guerra Mondiale ed alla guerra di Corea:
Qui vediamo un obice da 203mm trainato da un veicolo derivato dal carro M24 durante la guerra di Corea:
L'affusto era dotato di code apribili con vomeri che si piantavano nel terreno, fornendo una base stabile. La massima gittata dell'arma era di circa 20 km.
Il trattore era in grado di sostenere la velocità degli altri mezzi durante gli spostamenti, consentendo un utilizzo tattico dell'arma.
Nelle due foto seguenti si notano i particolari della divisa dei carristi, che non è cambiata di molto dal secondo conflitto. L'uomo sulla sinistra indossa una fondina fuori ordinanza:
Una tazza di caffè caldo è l'ideale nel gelo della Corea:
Dopo gli anni '50, l'obice fu montato su un affus…

Chaos Space Marine Preachers (finitura livello gioco)

Scendono sui campi di battaglia pronti a imporre il volere degli dei del caos contro i precetti del falso imperatore:




Figurini in scala 28mm prodotti dalla Games Workshop e ampiamente modificati con pezzi d'avanzo.
Il fondo rosso è il primer spray Mephiston Red, mentre per i dettagli sono stati usati i colori acrilici a pennello, tutti della Citadel.
Le basette sono state lavorate con i colori testurizzati Citadel.

A presto!