Un veterano ancora in servizio (T-34)

E' stato il mezzo costruito in maggior numero di esemplari durante la Seconda Guerra Mondiale, e, a detta di molti esperti, il migliore carro armato di tutti i tempi: il T-34.
Nelle foto vediamo le due versioni principali del carro: a sinistra (nell'immagine sopra) c'è il più vecchio modello con il cannone da 76mm, a destra quello con il cannone da 85mm che fu adottato anche per la versione cacciacarri.
Dal retro si notano i serbatoi supplementari cilindrici (a sinistra) e cubici (a destra).
La striscia bianca sulla torretta era per l'identificazione aerea.
Lo stivaggio esterno di materiali comprende anche un tronco di legno da porre sotto i cingoli per aumentare la trazione in caso di impantanamento; è ancora una dotazione standard sui carri ex-sovietici attuali.
Il treno di rotolamento ha le tre ruote centrali in acciacio, senza bordatura in gomma.
Sulla torretta c'è scritto "Per una Moldavia sovietica":
Il modello con il cannone da 85mm presenta un treno di rotolamento interamente gommato; lo slogan dice "Avanti fino a Berlino":
La torretta, ben più massiccia rispetto a quella del mezzo precedente, è dotata di cupola per il capocarro: una novità mutuata dai mezzi tedeschi.
Come altri cingolati sovietici del periodo, il T-34 poteva viaggiare su strada utilizzando le sole ruote, senza l'ausilio dei cingoli, che andavano smontati e riposti a bordo.
Prodotto in decine di migliaia di esemplari, è tutt'ora utilizzato nei Paesi dell'ex Jugoslavia, dopo aver subito pochi ammodernamenti, tra cui un nuovo cannone da 90mm.
Un esemplare è conservato presso l'Imperial War Museum di Londra.

Entrambi i modelli sono in plastica, in scala 1.35.
Sul verde di fondo (la cui corretta tonalità è ancora discussa tra gli storici) ho applicato una lavatura in color fumo, mentre i cingoli sono stati trattati in color ocra.
Le scritte sulle torrette (pratica comune all'epoca) sono dipinte a mano.

Per una rassegna di film di guerra cliccate qui.

A presto!

Commenti

Post più popolari