Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2011

T-34

Prodotto a partire dal 1942, per far fronte all'inarrestabile avanzata delle truppe tedesche, il T-34 si rivelò uno dei migliori corazzati di tutti i tempi.
La prima foto, scattata nella base aerea di Duxford (UK), mostra la versione dotata di cannone da 85 mm all'interno di un diorama in scala reale:
Anche le due foto successive mostrano lo stesso modello; questo mezzo è conservato all'Imperial War Museum (UK):
Dall'alto si notano le bande per il riconoscimento aereo sulla torretta:
Lo scafo fu utilizzato anche per la realizzazione del cacciacarri SU-85.
La seconda versione fu sviluppata a partire dal 1943 e, dati la semplicità costruttiva, l'efficacia bellica e l'elevatissimo numero di esemplari costruiti, contribuì in maniera rilevante alla vittoria finale.
Di seguito ne vediamo un esemplare con il cannone da 76mm posto a decorazione del memoriale sovietico della vittoria a Berlino, a pochi passi dalla porta di Brandeburgo:
La prossima immagine mostra un T-…

Ran

Titolo originale: Ran (Caos)
Anno: 1985
Regia: Akira Kurosawa
Interpreti: Tatsuya Nakadai, Akira Terao, Jimpachi Nezu, Dainsuke Ryu
Trama: Il vecchio feudatario Hidetora decide di dividere i suoi possedimenti, donandoli ai suoi tre figli mentre è ancora in vita, ritirandosi così dall’esercizio attivo del potere. Il figlio più giovane, Saburo, ne critica apertamente la scelta e viene scacciato con tutto il suo seguito dai possedimenti paterni. I due figli più grandi dapprima ospitano e poi scacciano il padre dai propri castelli, quindi, temendone la rappresaglia, uniscono le loro forze ed espugnano la fortezza in cui Hidetora si era rinchiuso. Durante la battaglia il primogenito (Taro) viene fatto uccidere dal fratello (Jiro). Il vecchio genitore non regge al dolore ed impazzisce. Accompagnato solo dal suo consigliere e dal buffone di corte, abbandona le macerie del castello e si incammina senza meta, fino ad arrivare ad una capanna in cui incontra il fratello della moglie di Jiro, ac…

L'Arcadia della mia giovinezza

Titolo originale: Waga seishun no Arcadia
Anno: 1982
Regia: Tomoharu Katsumata
Autore originale: Leiji Matsumoto
Trama: Il popolo alieno degli Illumidas attacca la Federazione Terrestre, che capitola al termine di una guerra sanguinosa. Il capitano Harlock, comandante dell’astronave Ombra di Morte, riceve l’ordine di rientro sulla Terra e danneggia irreparabilmente la sua nave nell’atterraggio, per evitare che cada in mani nemiche. Rifiutata ogni collaborazione con il governo fantoccio istituito dagli occupanti, Harlock si reca in un locale per mangiare. Qui conosce Tochiro, ed entrambi vengono coinvolti in una rissa che porta al loro arresto. Durante l’analisi genetica cui i due vengono sottoposti si scopre che i loro antenati si erano conosciuti al termine della seconda guerra mondiale ed erano diventati grandi amici. Una volta rilasciati, Tochiro mostra ad Harlock la poderosa astronave che ha costruito in segreto; i due la battezzeranno Arcadia, decidendo di utilizzarla per riunir…

Dopo il D-Day

Nei giorni successivi allo sbarco in Normandia, il comando tedesco, mossosi in ritardo, dovette cercare di arginare l'avanzata degli Alleati. Nella campagna francese, alcuni soldati si muovono verso le posizioni loro assegnate: Sulla sinistra, vediamo un membro della Feldgendarmerie (polizia militare) che chiede indicazioni ad un suo collega sulla strada da seguire:
Notare la mimetica del motociclista, interamente confezionata con tessuto italiano, requisito dopo l'08 settembre 1943. Sia la casacca che i pantaloni presentano un fondo verde con chiazze marrone-rossicce e ocra. Gli scarponcini bassi hanno preso il posto degli stivali in cuoio.
Il soldato in piedi indossa la Waffenrock (tenuta da combattimento) standard grigioverde, con un telo mimetico sull'elmetto con schema Platanenmuster (fondo marrone e puntini in due toni di verde e due di marrone).
La vista dal retro ci mostra la targa, che identifica la motocicletta (una Zundapp ks750) come appartenente alla polizia …