Modelstorming

Modelstorming
Clicca sul banner per accedere al sito

Il Tristo Mietitore

Anche su Discworld la morte è una realtà che attende tutti, ma qui alla fine della vita si viene accolti da un personaggio davvero particolare: Morte. Infatti non stiamo parlando di una generica incarnazione della morte, ma di un soggetto ben preciso, che si sforza di capire l'umanità, anche se con poco successo, e parla solo IN CARATTERI MAIUSCOLI.
Qui lo vediamo attorniato da sua nipote (!) Susan Sto Helit e dal suo factotum Albert Malich:
I tre si trovano nella sala che contiene le clessidre (lifetimer) che scandiscono la vita di ogni essere umano. Si nota, nelle cavità infinite degli occhi di Morte, una piccola scintilla azzurra, fredda e lontana.
La spada che Morte porta al fianco è usata per raccogliere le anime dei re, che, come avrà modo di spiegare al suo assistente Mortimer, hanno un privilegio particolare, quindi su di loro non si può usare la falce, come per gli altri mortali.
Dietro un angolo del suo mantello vediamo la personificazione di una parte di lui: la Morte dei Ratti. La creazione di questa piccola entità si ebbe in seguito allo "sciopero" indetto dallo stesso Morte, a seguito dell'accusa rivoltagli dagli Uditori (esseri sovrannaturali con cui è perennemente in contrasto) di non essere obiettivo nel suo operato.
L'assenza di Morte causò il distribuirsi dei suoi poteri in tante piccole personificazioni, che poi furono riassorbite nell'entità principale, ma la Morte dei Ratti rimase indipendente, forse per una simpatia dello stesso Mietitore, conscio del peso della solitudine.
Nelle due foto successive, vediamo Susan, nipote di Morte.
Morte accolse nella sua dimora extra-temporale la madre di Susan, Ysabell, qundo era ancora sedicenne, per evitarle una fine prematura, forse in un momento di (rara) umanità. In seguito, Ysabell si innamorò e si sposò con Mortimer, un apprendista umano assoldato da Morte per alleggerirsi il lavoro. Dalla loro unione nacque Susan, che, pur vivendo una vita (quasi) normale su Mondo Disco, non disdegna le visite del nonno.
Per ultimo, ecco Albert Malich:
Alberto Malich il Saggio è un mago di enorme potenza, ed è il fondatore dell'Università Invisibile. Nel tentativo di allontanare Morte e vivere in eterno, si ritrovò proprio nella magione di quest'ultimo, e, notando che il suo lifetimer era ormai quasi esaurito, decise di restare come factotum del padrone di casa, dato che, in questa dimensione, il tempo, ovviamente, non scorre.
Il suo ruolo è di mantenere in ordine la residenza di Morte e sfamare Ysabell e Mort (finchè presenti) con vari manicaretti, tra cui le sue famose uova fritte.

Splendide miniature in metallo in scala 28mm, acquistate sul sito della PJSM. Per la scelta dei colori ho usato le immagini del lungometraggio Hogfather, trasposizione dell'omonimo romanzo di Terry Pratchett. Ho aggiunto un tocco particolare coprendo le vesti nere di Morte e di Susan con una lavatura viola, che ne ha esaltato luci ed ombre.
La base è una lastra di ardesia, acquistata nel reparto casalinghi di un centro commerciale, mentre lo sfondo è una stampa incollata su lastre di plastica ritagliate da un cartello "vendesi".
Per il disegno degli scaffali devo assolutamente ringraziare la mia amica Fed, che ha elaborato quanto vedete interamente al computer, non trascurando il particolare delle diverse altezze della sabbia nelle varie clessidre.

Per una rassegna di film fantasy cliccate qui.
A presto!

2 commenti:

Fed Zeppelin ha detto...

l'amica Fed si è divertita non poco con quegli scaffali :) e poi, visto il lavoro completo non posso che esserne orgogliosa! :D

Blogger ha detto...

FreedomPop is the #1 ABSOLUTELY FREE mobile phone provider.

Voice, text & data plans starting at £0.00/month (100% FREE CALLS).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...