Modelstorming

Modelstorming
Clicca sul banner per accedere al sito

Navi vichinghe

Piombati sulla scena europea verso la fine dell'VIII secolo dopo Cristo, i Vichinghi si dimostrarono abili navigatori e carpentieri (oltre che guerrieri e predoni).
Nel 1913 fu ritrovata, presso Oseberg, la nave sopra illustrata, della lunghezza di circa 21 m per una larghezza di circa 5 m nella parte più larga.
Pregevoli gli intarsi sulle estremità dello scafo e sul bordo alto delle murate...
...che culminano con due polene a forma di serpente attorcigliato:
 Notare lo stivaggio dei remi:
Molto simile è la nave ritrovata a Gokstad nel 1932, seppure più lunga (23 m) e leggermente più larga (5.5 m), con un pescaggio più elevato e murate più alte:
La nave di Gokstad è stata datata al 890 a.D., circa 90 anni dopo quella di Oseberg, ed è priva dei fregi e delle elaborate polene, in cambio di una superiore stabilità in mare aperto, data soprattutto dalla maggiore profondità dello scafo. Di seguito ne vediamo l'interno della parte poppiera con l'asta di comando del timone:
Entrambe le navi, di tipo Karvi, furono ritrovate all'interno di tumuli funebri, unitamente a svariati oggetti ed animali, destinati a seguire i defunti nell'aldilà. Tutti i pezzi ritrovati sono conservati nel museo delle navi vichinghe di Oslo insieme alle navi ed ai resti di una terza imbarcazione, di cui rimane solo parte dello scafo.
Per il modellino nella foto sopra, cliccate qui.
A presto!

6 commenti:

Michael Awdry ha detto...

A thing of beauty!

luca tempesta ha detto...

100% agree!

Mojo ha detto...

Things made for warfare can be so aesthetic...

luca tempesta ha detto...

really! this gives you always much to think about, isn't it?

Fed Zeppelin ha detto...

come sai, questa documentazione mi è estremamente utile, grazie!!

luca tempesta ha detto...

sempre contento di poter aiutare.
ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...