Passa ai contenuti principali

Tora! Tora! Tora!


Titolo originale: Tora! Tora! Tora! (Tigre! Tigre! Tigre!)

Anno: 1970

Regia: Richard Fleischer, Kinji Fukasaku, Toshio Masuda

Interpreti: Martin Balsam, Jason Robards, So Yamamura, Tatsuya Mihashi

Trama:
Alle 07.55 del mattino (ora locale) del 07.12.1941 due ondate di aerei da guerra giapponesi partiti dalle portaerei devastano la base navale americana di Pearl Harbor con due ore di anticipo sulla consegna ufficiale della dichiarazione di guerra. Colti di sorpresa, nonostante i molti indizi delle settimane precedenti, i soldati statunitensi tentano una reazione, ma il colpo è durissimo: si salvano solo le due portaerei, casualmente in mare aperto per un’esercitazione.

Basato sui fatti che causarono l’entrata degli USA nella seconda guerra mondiale, il film riproduce fedelmente l’attacco, senza cadere nello stereotipo del “buoni e cattivi”: il ritardo nella consegna della dichiarazione di guerra da parte dell’ambasciata giapponese fu dovuto al licenziamento, per motivi di segretezza, del personale americano, che comprendeva anche tutte le segretarie; i rilievi fatti dal personale giapponese all’interno della base e le incursioni di alcuni sottomarini-spia furono trascurati dall’intelligence militare; infine, il radar rilevò l’arrivo dei bombardieri giapponesi, che furono però scambiati per alcuni B-17 in volo di trasferimento. Da parte giapponese, si pone in risalto la decisione di non lanciare una terza ondata d’attacco che avrebbe definitivamente raso al suolo la base, come pure la consapevolezza che non aver distrutto le portaerei americane ha limitato grandemente il successo della missione.
Il titolo del film è il segnale radio con cui Mitsuo Fuchida, comandante della prima ondata d'attacco, segnalò l'ottenimento dell'effetto sorpresa.

Nella foto: la portaerei Akagi.

A presto!

Commenti

Post popolari in questo blog

Space Marines Primaris Aggressors (finitura livello gioco)

Gli Aggressors sono pronti a sbaragliare il nemico con le potenti armi a loro disposizione:



Miniature Games Workshop in scala 28mm.
Finitura a livello gioco con primer spray blu e colori acrilici Citadel; la base è stata decorata con un colore grigio testurizzato della stessa marca.

A presto!

Un lunga storia (obice trainato 203mm)

L'esercito degli Stati Uniti acquistò diversi obici inglesi da 203mm durante la Prima Guerra Mondiale, per fare fronte alla carenza di artiglieria a lunga gittata. In parte modificato ed ammodernato, il pezzo partecipò anche alla Seconda Guerra Mondiale ed alla guerra di Corea:
Qui vediamo un obice da 203mm trainato da un veicolo derivato dal carro M24 durante la guerra di Corea:
L'affusto era dotato di code apribili con vomeri che si piantavano nel terreno, fornendo una base stabile. La massima gittata dell'arma era di circa 20 km.
Il trattore era in grado di sostenere la velocità degli altri mezzi durante gli spostamenti, consentendo un utilizzo tattico dell'arma.
Nelle due foto seguenti si notano i particolari della divisa dei carristi, che non è cambiata di molto dal secondo conflitto. L'uomo sulla sinistra indossa una fondina fuori ordinanza:
Una tazza di caffè caldo è l'ideale nel gelo della Corea:
Dopo gli anni '50, l'obice fu montato su un affus…

Chaos Space Marine Preachers (finitura livello gioco)

Scendono sui campi di battaglia pronti a imporre il volere degli dei del caos contro i precetti del falso imperatore:




Figurini in scala 28mm prodotti dalla Games Workshop e ampiamente modificati con pezzi d'avanzo.
Il fondo rosso è il primer spray Mephiston Red, mentre per i dettagli sono stati usati i colori acrilici a pennello, tutti della Citadel.
Le basette sono state lavorate con i colori testurizzati Citadel.

A presto!