Smaug il drago

« Un drago enorme color oro rosso lì giaceva pro­fondamente addormentato, e dalle sue fauci e dalle froge provenivano un rumore sordo e sbuffi di fumo, perché, nel sonno, basse erano le fiamme. Sotto di lui, sotto tutte le membra e la grossa coda avvolta in spire, e intorno a lui, da ogni parte sul pavimento invisibile, giacevano mucchi innumerevoli di cose preziose, oro lavorato e non lavorato, gemme e gioielli, e ar­gento macchiato di rosso nella luce vermiglia. Le ali raccolte come un incommensurabile pipi­strello, Smaug giaceva girato parzialmente su un fian­co, e lo hobbit poteva così vederne la parte inferiore del corpo, e il lungo, pallido ventre incrostato di gemme e di frammenti d'oro per il suo lungo giacere su quel letto sontuoso. »
J.R.R. Tolkien, Lo Hobbit
Qui vediamo Smaug il Magnifico in piena azione, mentre respinge un attacco alla sua tana all’interno del monte Erebor, strappato ai Nani due secoli prima.

Il drago è dotato di particolare intelligenza e ama le discussioni enigmatiche, con cui mette in difficoltà i suoi interlocutori, in particolare Bilbo Baggins, che però non mancherà di scoprire il punto debole della sua corazza.
Tale segreto, giunto alle orecchie di Bard tramite un tordo, consentirà all’arciere di uccidere Smaug con una freccia magica.
Il modellino è un vecchissimo pezzo in metallo della Mithril di circa 15 cm di altezza, ali escluse.
Splendido il dettaglio delle parti, ma la coda non riesce a reggere il peso della parte superiore, così ho dovuto integrare il soggetto in una parete di roccia realizzata con il Das su un’armatura in cartone.
Sia il drago che la base hanno un fondo di colore spray su cui ho poi steso le altre tinte a pennello.
Un drybrush in varie sfumature di grigio e color sabbia esalta i volumi delle pietre, mentre le lavature forniscono le ombre necessarie e pongono in risalto i particolari.
Sulle ali ho steso il colore di base a pennello asciutto per illuminarne le parti in rilievo.
Per fornire maggiore stabilità al tutto ho incollato la base, anch’essa in metallo, su una basetta da modellismo in legno.

A presto!

Commenti

Michael Awdry ha detto…
Wow! Absolutely beautiful!
luca tempesta ha detto…
thanks!
I'm glad you like it!
Fed Zeppelin ha detto…
e ora non resta che immaginarlo mentre parla con la voce di Benedict "Sherlock" Cumberbatch *___*
alessandra ha detto…
bravoooooo!!!! W i draghi! ;)
Anonimo ha detto…
Complimenti molto bello!
luca tempesta ha detto…
ti ringrazio!

Post più popolari