giovedì 26 luglio 2012

Gandalf il Bianco

Dopo lo scontro con il Balrog, il mago Gandalf precipita nell'abisso senza fondo delle miniere di Moria.
I suoi compagni lo danno per morto ed anche gli elfi ne piangono la scomparsa, finchè Aragorn, Gimli e Legolas, impegnati nella ricerca di Merry e Pipino rapiti dagli orchi, lo ritrovano nella foresta di Fangorn:
Egli non è più Gandalf il Grigio, ma Gandalf il Bianco, avendo preso il posto di Saruman al vertice del Bianco Consiglio:
« Sono molto mutato da quei tempi e non sono più impastoiato dai gravami della Terra di Mezzo com'ero allora »

Ora Gandalf è in grado di guidare i Popoli Liberi contro l'esercito invasore di Sauron, fino alla sconfitta definitiva delle forze dell'Oscuro Signore.
Figurino in metallo in scala 54 mm, acquistato in edicola come prima uscita di una raccolta di miniature de Il Signore degli Anelli.
Buono il dettaglio, approssimativa la finitura, che ho deciso di azzerare con una passata di primer bianco spray su cui ho ridipinto i particolari a pennello, usando come riferimento le immagini del film; una lavatura in nero ha ricreato sulla veste le ombre che ho poi smorzato con alcune passate di pennello asciutto in bianco.

A presto!

venerdì 20 luglio 2012

Operazione Valchiria

Titolo originale: Valkyrie

Anno: 2008

Regia: Bryan Singer

Interpreti: Tom Cruise, Kenneth Branagh, Carice van Houten

Trama:
Il colonnello von Stauffenberg, rimasto mutilato in Africa durante un attacco aereo alleato, viene messo a parte di un piano per eliminare Adolf Hitler e prendere il controllo della Germania da parte del capo dei congiurati, il generale von Tresckow. Conscio della necessità di immobilizzare le truppe delle SS fedeli al Fuhrer, von Stauffenberg riesce, con uno stratagemma, a far approvare dallo stesso Hitler una modifica fondamentale al piano Walkure, inizialmente volto a prevenire un colpo di stato contro il regime nazista, ottenendo, così, la possibilità di utilizzare le forze di riserva della Wermacht per la riuscita del proprio golpe. Il 20 luglio 1944, lo stesso von Stauffenberg si incarica di depositare la bomba che dovrà eliminare i vertici del regime nella sala riunioni della Wolfsschanze, il quartier generale prussiano di Hitler, ma, a causa di un imprevisto, l’attentato fallisce. Certi del successo dell’operazione, i congiurati pongono in atto il piano, ma la smentita della morte di Hitler, data via radio dallo stesso Fuhrer, causa un completo ribaltamento della situazione. Tutti i golpisti ed i loro spalleggiatori vengono arrestati e giustiziati la sera stessa, dando il via ad una feroce epurazione dei vertici dell’esercito in cui si trovò coinvolto, tra gli altri, anche il Feldmaresciallo Erwin Rommel.

Splendida interpretazione di Tom Cruise, in un film dalla precisione storica quasi maniacale. Nel racconto è stata eliminata la figura del fratello di von Stauffenberg, che comunque ebbe un ruolo minore nella congiura. Nessuno spazio viene lasciato alla retorica o al buonismo, restituendoci gli esatti punti di vista dei reali protagonisti dell’epoca.

Nella foto: alcune divise tedesche.

A presto!

giovedì 12 luglio 2012

Forze del Caos, a me!

In una notte buia, in un cimitero abbandonato, uno stregone del Caos evoca le forze maligne che si celano in questo luogo:
 
Vediamo come gli sforzi dello stregone siano stati premiati: oltre ad un gargoyle e ad un uomo-albero dall'aspetto feroce, lo stesso Spirito della Morte esce fuori dalla tomba ed accorre al suo richiamo, mentre un nugolo di piccoli Nurglini si agita intorno!

L'evocatore è stato mutato dal contatto con il Caos, sviluppando due braccia in più, le corna e un occhio supplementare:
Di seguito vediamo dei primi piani della Morte...
... e del gargoyle che viene fuori da una colonna che faceva parte del cimitero ormai in rovina:

Tutte le miniature illustrate sono in metallo, in scala 28mm; il gargoyle è prodotto dalla Rackham, gli altri soggetti sono della Games Workshop. 
L'angolo di cimitero è prodotto dalla Ziterdes in schiuma di poliuretano ed è fissato con del vinavil su un tagliere in legno da 1 cm di spessore; ho preferito aggiungere altra erba finta tra le tombe per meglio fonderle con il paesaggio.
E' stato necessario forare le basi d'appoggio dell'uomo-albero e del gargoyle con un minitrapano e inserirvi dei perni fatti con gli stuzzicadenti per garantirne la stabilità, mentre per la Morte ("interpretata" da un Necron C'tan Noctifero del WH40K) ho sfruttato l'aggancio originale.
Le miniature sono state trattate con del primer spray e rifinite a pennello; per il gargoyle e la Morte mi sono limitato ad alcune lavature e al drybrush.

Un doveroso ringraziamento a Fed per la consulenza.
 
A presto!

giovedì 5 luglio 2012

Sd. kfz. 161 - Panzer IV

Prodotto in più di 8000 esemplari tra il 1937 ed il 1945, ha costituito la spina dorsale delle divisioni corazzate tedesche durante tutta la seconda guerra mondiale.
In queste foto vediamo l'esemplare conservato nella base aerea di Duxford (UK), facente parte dei primi lotti di costruzione. Il cannone corto in torretta rispecchia la sua funzione di carro di appoggio alla fanteria.
Durante il corso del conflitto, il panzer IV cambierà ruolo ed armamento: fornito di un cannone a canna lunga e ad alta velocità iniziale diventerà un valido avversario per i carristi Alleati, inoltre lo scafo servirà da base per diversi mezzi: Kugelblitz, jagdpanzer IV, Stug IV, Hummel.

Dettagli tecnici:
lunghezza: 7.02 m; larghezza: 3.29 m; altezza: 2.68 m; peso: 25 t; equipaggio: 5; velocità massima: 38 km/h, calibro del cannone: 75 mm

Nell'ultima foto vediamo un modellino in scala 1:35.
Per una piccola guida ai musei militari cliccate qui.

A presto!