Memoriale degli Eroi del Terrore di Heydrich

Reinhard Tristan Eugen Heydrich, stretto collaboratore di Heinrich Himmler, fu tra i maggiori autori del protocollo per la "soluzione finale della questione ebraica" elaborato durante la conferenza del Wansee del gennaio 1942. Nominato governatore di Boemia e Moravia nel 1941, diede il via ad una feroce repressione della resistenza anti-tedesca, guadagnandosi l'appellativo di Boia di Praga.
Il governo cecoslovacco in esilio a Londra decise di attentare alla sua vita, dando il via all'operazione Anthropoid.
Diversi paracadutisti di nazionalità ceca e addestrati dal SOE  furono inviati a Praga con compiti di supporto; Jan Kubis e Josef Gabcik furono gli autori materiali dell'azione.
Il 27 maggio 1942, allo svoltare di una curva a gomito in via Holesovickach, Gabcik tentò di sparare sull'auto scoperta che trasportava Heydrich e il suo autista, ma il mitra Sten si inceppò e l'ufficiale nazista fece fermare l'auto per sparare personalmente al suo attentatore, ma Kubis colpì il mezzo con una bomba anticarro appositamente modificata; Heydrich fu ferito e morì circa una settimana dopo in ospedale a causa della setticemia provocata dai crini di cavallo dell'imbottitura dei sedili finiti a contatto con la milza.
Gli attentatori si rifugiarono nella cripta della chiesa dei SS. Cirillo e Metodio in via Resslova:
Nelle foto precedenti vediamo la finestrella, ancora recante i segni dei proiettili, da cui i parà risposero al fuoco dei reparti SS che avevano circondato il luogo a seguito delle indicazioni del traditore Karel Curda.
Di seguito l'interno e i busti di Gabcik e Kubis:
 
Difesisi fino all'ultimo, gli uomini si suicidarono per non cadere vivi nelle mani delle SS.
La repressione, diretta dal generale Kurt Daluege, sostituto di Heydrich, fu feroce: tutti coloro che risultarono coinvolti furono uccisi e le loro famiglie vennero deportate nel campo di concentramento di Mauthausen, mentre i villaggi di Lidice e Lezaky vennero letteralmente cancellati dalle mappe. Non sfuggirono nemmeno i vertici della Chiesa ortodossa boema, colpevoli di aver nascosto gli attentatori.

A presto!

Commenti

Post più popolari