Passa ai contenuti principali

Nausicaa della Valle del Vento (anime)

Titolo originale: Kaze no tani no Naushika

Anno: 1984

Regia: Hayao Miyazaki

Trama:
Mille anni dopo i Sette Giorni Del Fuoco, la catastrofe atomica che ha sconvolto il pianeta Terra, gli esseri umani si sono organizzati in piccole enclave isolate, circondate dalla Foresta Tossica, un’immensa giungla radioattiva in cui vivono enormi e mostruosi insetti e vengono rilasciate spore tossiche, mortali per gli umani. Nausicaa, figlia del capo della Valle del Vento, capisce che la Foresta Tossica sta purificando il pianeta filtrando i veleni del terreno, quindi cerca di difenderla, contrariamente ad altri che la vorrebbero distruggere. Improvvisamente, il pacifico villaggio della ragazza viene coinvolto nella guerra di conquista globale iniziata dal regno di Tolmekia, che rischia di risvegliare lo Spirito Della Guerra, ovvero le sofisticate armi che hanno portato l’Umanità quasi all’estinzione. Solo grazie all’intervento di Nausicaa e dei suoi amici il pericolo verrà scongiurato e l’Uomo si riconcilierà definitivamente con la Natura.

Storia post-apocalittica con evidenti accenti ambientalisti che le sono valsi il patrocinio del WWF alla sua uscita nel 1984. Miyazaki rimane fedele al suo stile poetico ed intenso, pur scagliandosi con forza contro la guerra ed il desiderio umano di prevaricazione, di cui risente lo stesso pianeta Terra, che soffre a causa delle scelte sbagliate degli Uomini. I personaggi non sono mai completamente buoni o cattivi, dato che ognuno ha le proprie convinzioni, derivanti da esperienza e necessità del momento, e la salvezza finale del genere umano si ottiene solo a costo di grandi sacrifici da ambo le parti.

Nella foto: la protagonista.

A presto!

Commenti

Captain LOL ha detto…
Excellent work I love this figure more I am fan of Hayao Miyazaki cartoon, still beautiful stories, and I believe that now it works with Disney studios. Very good job good day has you .
Vincent .
Morikun ha detto…
I take the same view of the Captain Lol : Excellent work !!

First : you choose a Ghibli mini (which is the best ^^) ;

Second : Your paint job is very good

Third : Where is the Teto (litle yellow fox) ? XD

What a sad news that Miyazaki-Sama will stop his job... -.-

Thank you Luca !!
luca tempesta ha detto…
hi captain and sorry for the delate in answering, but i was not at home.
thanks for the compliments, but unfortunately i heard about miyazaki's end of carrier... let's hope he will change his mind!
bye
luca tempesta ha detto…
hi Morikun and sorry for the delate in answering, but i was not at home.
thanks for your compliments, you're kind as usual.
Teto is on Nausicaa's right shoulder!
i'm sad too for Miyazaki's retire, i hope he will change his mind.
bye
j.d ha detto…
Hola
Como siempre me encanta lo bien que nos informas sobre todo lo relacionado de la escultura,a y claro me gusta la figura jajaja,no la conocía.
UN SALUDO
luca tempesta ha detto…
many thanks, j.d.
i try to explain what is "behind" the miniature, for a better comprehension of the piece.
i'm very happy that you like it!
bye

Post popolari in questo blog

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Torri lancia dadi 2

In molti giochi può essere necessario confrontare i risultati dei lanci di dado contemporanei dei vari giocatori, quindi occorre pensare più in grande di quanto fatto in precedenza:
Questa è una doppia torre lancia dadi, con tanto di raccoglitore per i dadi da lanciare.
La base è una scatola di legno porta minuteria, già ripartita in varie sezioni.

Le torri, le finestre ed i portoni sono di cartone pesante e l'effetto stucco è fatto con vinavil e carta casa; una volta asciutto, ho passato un'abbondante lavatura in color ocra. La base è stata verniciata con vernice spray.

Per vedere come dissimulare una torre lancia dadi in un diorama, cliccate qui.

A presto!

Fokker DR I Dreidecker

Per contrastare la superiorità tecnica degli aerei inglesi, nel 1916 la Fokker ricevette la richiesta di un nuovo caccia triplano, sul modello del Sopwith Triplane in dotazione al nemico.
Il risultato fu un aereo tanto famoso quanto controverso: il DR I.
Entrato in linea nel 1917, si dimostrò subito inferiore nelle prestazioni rispetto ai contemporanei, a parte nel rateo di salita; il suo punto di forza stava nelle grande maneggevolezza, data dalle ali più spesse e più corte, che consentivano una più rapida rotazione sull'asse.
Le ali, inoltre, erano scatolate,quindi dotate di struttura portante interna, il che consentiva di fare a meno della maggior parte dei tiranti necessari sugli altri velivoli dell'epoca, ma il miglioramento dell'aerodinamica si pagava con un maggior peso complessivo della macchina.
Il DR I utilizzava un motore rotativo, i cui cilindri, cioè, erano posti a stella sull'asse di trasmissione e l'intero blocco motore ruotava con esso, creando un …