Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2014

La vipera volante (Ba 349 Natter)

Il Ba 349 Natter (vipera) era un aereo con propulsione a razzo progettato da Erich Bachem per far fronte al sempre più pressante bombardamento del territorio tedesco da parte dei bombardieri alleati. L'aereo fu realizzato alla fine del 1944, dopo aver superato molte resistenze presso gli alti vertici del partito nazista. Il mezzo rispondeva alla necessità di un velivolo facile da costruire, che utilizzasse la minima quantità possibile di materiali di valore strategico e che fosse controllabile da piloti poco addestrati.
L'aereo era costruito in legno, dotato di un motore a razzo  HWK 109-509A2 e di 4 razzi ausiliari Schmidding 533 SR34 per il decollo, che avveniva verticalmente, sfruttando come rampa di lancio il tronco di un pino appositamente scortecciato ed infisso nel suolo, su cui veniva posta una doppia rotaia in metallo. La procedura di partenza era completamente automatica, come pure il direzionamento dell'aereo sulle formazioni di bombardieri e lo sgancio dei raz…

La fortezza semovente

Gli Haradrim, alleati di Sauron, scesero in battaglia contro gli Uomini Liberi sotto le mura di Minas Tirith schierando la loro arma più potente: i Mumak.

I possenti olifanti imperversarono sul campo di battaglia, quasi insensibili ai proiettili nemici, trasportando sul dorso interi battaglioni di guerrieri.

Il guidatore dell'animale lo controllava dalla sua postazione proprio al di sopra della testa del pachiderma, mentre i soldati scagliavano sui nemici lance e frecce.
Il campo di battaglia era disseminato dei cadaveri dei Rohirrim e delle loro cavalcature.

Modellino e figurini in plastica della GW in scala 28 mm; l'altezza totale è di 25 cm, a parte la base di legno.
Il pezzo è imponente e i dettagli sono ottimi, compresa la base - diorama che ritrae i caduti sul campo, ma gli incastri sono problematici e sia i pezzi del Mumak che i figurini richiedono un lungo lavoro di ripulitura dagli sfridi di fusione; anche i punti di contatto tra le zampe dell'olifante e la base i…

Doppio premio!

Salve a tutti.
E' con grande orgoglio ed emozione che pubblico questo post in cui ringrazio Capitano Lol e Morikun per avermi assegnato, rispettivamente, il premio Dardos e il premio Liebster:
Inutile dire che, nonostante i ripetuti complimenti da parte loro e da parte di tutti voi che mi leggete normalmente, non pensavo avrei mai meritato un riconoscimento ufficiale da parte di grandi blogger e modellisti.
Ora, secondo le regole, è il mio turno di nominare altri blogger che, secondo me, meritano come e più di me di essere citati:
Fed Zeppelin Andras Szilvasy Samson j.d Michael Awdry Al Fanboy aironman Nathan Watt Chris C. dadi e pennelli zohbros Perdita Marsh Gino Patricolo Bix Ognuno dei suddetti, se decide di accettare uno o entrambe i premi, dovrà pubblicare sul proprio blog un post simile a questo, nominando a sua volta 15 blog meritevoli del premio Dardos o 11 blog meritevoli del premio Liebster.
Ma per il premio Liebster è necessario fare anche altro, ovvero pubblicare 11 notizie vere su …

Estrema difesa 2

Come già mostrato in un post precedente, durante la seconda guerra mondiale l'esercito tedesco creò delle linee difensive fortificate utilizzando torrette di carri armati danneggiati o non più adatti al combattimento. Di seguito un esempio di Pantherturm wall:

Nel caso illustrato, la torretta conserva la cupola originale del capocarro, diversamente da altre installazioni.
La vista posteriore mostra l'ingresso del bunker:

Tre soldati chiacchierano all'ombra della rete mimetica che copre l'ingresso, durante un momento di pausa.

Diorama in scala 1/35 con figurini ed accessori in plastica (Tamiya e Dragon).
La torretta è pure in plastica, proveniente dal kit del carro armato Panther della Italeri.
La collina è stata realizzata con pezzi di polistirene estruso, coperti di carta da cucina imbevuta di Vinavil; dopo l'essiccazione della colla, ho verniciato il tutto con uno spray beige, su cui ho poi steso altro Vinavil per incollare l'erba da presepe.
La struttura de…