Passa ai contenuti principali

Il nuovo elemento (T-90)

Data la necessità di aggiornare il parco mezzi corazzati, l'esercito Russo ha inserito in servizio nel 1995 il nuovo T-90, evoluzione del collaudato T-72.
Il mezzo ha una velocità massima di 60 km/h e un peso di 45 tonnellate.
 
L'armamento principale è il cannone a canna liscia da 125 mm già in dotazione al T-80, equipaggiato con un caricatore automatico che riduce a soli tre uomini l'equipaggio.

Il munizionamento del cannone prevede anche una quota di missili controcarro 9K119M Refleks.
L'armamento secondario è composto da una mitragliatrice coassiale da 7.62 mm e una contraerea da 12.7 mm.
I sistemi difensivi comprendono la corazza reattiva di tipo Kontakt-5, batterie di lancia fumogeni e la protezione attiva Shtora-1, che, tramite sensori installati nel cielo della torretta, è in grado di individuare se il mezzo sia stato tracciato da missili nemici, il cui volo può essere poi disturbato dai due jammer IR posti ai lati del cannone.

Sulla coda del mezzo si distinguono i serbatoi supplementari e il tronco di legno da utilizzarsi in caso il veicolo si impantani, come da lunga tradizione delle forze corazzate sovietiche.

Il modellino è in plastica, in scala 1/48, della ditta cinese Zhengdefu.
Pur essendo a bassissimo costo, la stampata è ricca di particolari e non necessita di molto lavoro di pulizia e stuccatura.
La colorazione di base è stata data con vernici spray, mentre la mimetizzazione e i dettagli sono stati dipinti a pennello.
L'effetto usurato si realizza con lavature in color fumo.
La base è costituita da una tavoletta di legno verniciata con vernice spray ad effetto granito, su cui ho realizzato una piccola ambientazione con della pasta modellabile Das.
La brecciolina e l'erba da presepe sono stati incollati con la colla vinilica (Vinavil).

A presto!

Commenti

Michael Awdry ha detto…
Now that's impressive!
luca tempesta ha detto…
many thanks Michael!
Yeaaaah ! The T-90 !!!
A good tank !

As usual, great painting, my dead Luca.

Where is vodka ? ^^
Captain LOL ha detto…
Come sempre un bellissimo lavoro Luca .
Complimenti .
j.d ha detto…
Hola
Buen bicho,buen el camuflaje
Es chocante los e visto hoy en la tele en el reportaje de lo que esta ocurriendo es el este....
un saludo
luca tempesta ha detto…
many thanks, Gilles!
yes, it's a great tank and vodka is ready!
zdorov'ye!
bye
luca tempesta ha detto…
many thanks, Andras!
luca tempesta ha detto…
grazie Capitano, sei sempre molto gentile!
ciao
luca tempesta ha detto…
many thanks j.d!
you're right: it's impressive watching it on tv...
bye
Fed Zeppelin ha detto…
Ok, mi sto interessando al modellismo bellico, ma i carriarmati mi sono ancora ostici, ciò detto, come al solito, ottimo lavoro! ^^
luca tempesta ha detto…
non ti preoccupare, Fed, ci si arriva per gradi!
grazie dei complimenti.
ciao
Morikun ha detto…
Your desert camo paintjob is very very good my Dear Luca !! ^^

One more time you did your best on this model ^^

Serviteur,
luca tempesta ha detto…
many thanks Morikun!
you are always very kind!
bye
Blogger ha detto…
Quantum Binary Signals

Get professional trading signals delivered to your mobile phone every day.

Start following our signals today and gain up to 270% daily.

Post popolari in questo blog

Il Samurai d'acciaio (IJN Akagi)

Progettata come incrociatore e convertita in portaerei in corso d'opera, la Akagi (in giapponese: castello rosso, dal nome di un vulcano del Kanto) entrò in linea prima dello scoppio della seconda guerra mondiale:
Sottoposta a vari ammodernamenti, la nave prese parte all'attacco a Pearl Harbor del 07.12.1941.
Nella foto seguente si vede bene il fumaiolo, piegato in basso e all'esterno, perchè il fumo non invadesse il ponte di volo:
Un primo piano del ponte con l'elevatore di prua in evidenza:
Dati tecnici: dislocamento: 42000 t; lunghezza: 260,68 m; larghezza: 31,32 m; equipaggio: 2000.
Fu affondata dagli aerosiluranti americani durante la battaglia delle Midway.
Il modello è della Hasegawa, in scala 1.350. Molti i pezzi da assemblare, con un buon dettaglio generale; scafo dipinto a spruzzo, usando la carta gommata per le mascherature.
Il ponte di volo presenta alcune linee da dipingere a mano, data l'assenza delle decals.

Per una rassegna di film di guerra cliccat…

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

Disarmato in battaglia (EA-6B Prowler)

Il velivolo EA-6B Prowler (Predatore) è un quadriposto da guerra elettronica prodotto dalla ditta Grumman.
L'aereo deriva dall'A-6 Intruder, aereo da appoggio tattico: le maggiori differenze sono l'aggiunta di un bulbo contenente apparati elettronici sulla sommità della deriva e di due sedili aggiuntivi per gli operatori ai sistemi. All'esterno trovano posto fino a 5 gondole ECM; nel modello illustrato due di esse sono state sostituite da serbatoi sganciabili, che ne allungano il raggio d'azione.
In occasione di missioni di soppressione dei radar nemici, il Prowler può essere equipaggiato con missili antiradar AGM-88 Harpoon (peraltro non previsti nella versione in esame, ma solo nelle successive). Il perspex che compone il tettuccio è ricoperto di una sottilissma foglia di oro, volta a bloccare l'ingresso di radiazioni dannose provenienti dalle apparecchiature di disturbo elettronico.
L'aereo ha un peso massimo al decollo di 27.900 kg ed è capace di una ve…