giovedì 29 maggio 2014

Un brutto incontro

Il diorama di Alessandro Valenti raffigura un incontro tra un minaccioso Utahraptor ed un tranquillo Anchilosauro.
Ci troviamo in una zona desertica, dove il sole e le alte temperature spaccano il terreno e la vegetazione è secca.
I figurini utilizzati sono tutti in plastica, lo Utahraptor è della Safari Ltd, l'Anchilosauro  è un modellino di marca sconosciuta.
I pezzi sono stati colorati con colori acrilici su un fondo di spray bianco opaco con lavature di colore nero per l'Anchilosauro. Per realizzare il manto maculato dello Utahraptor è stata spruzzata sul modellino della vernice nera da circa 40 cm di distanza.
Il diorama è stato realizzato su una base in legno di circa 30x30 cm, su cui è stato applicato uno strato di intonaco, creando una superficie regolare. Una volta essiccatosi, l'intonaco è stato staccato dalla base, frantumandolo in diversi pezzi irregolari, che successivamente sono stati fissati di nuovo con colla vinilica; la colorazione si ottiene con colori acrilici spray e drybrush finale.
Per le piante secche è stata utilizzata della canapa da idraulico, colorata con spay acrilico marrone.

A presto!

giovedì 22 maggio 2014

Germania 1945

Per espresso volere di Adolf Hitler, nel 1944 il collaudato semovente sd.kfz 251 fu dotato dell'ottimo cannone anticarro Pak 40 L/46 da 75 mm, dando vita così al modello sd.kfz 251/22 Schutzenpanzerwagen:

Qui vediamo il mezzo in azione in ambiente urbano durante l'ultimo anno di guerra.
L'installazione del pezzo anticarro comportò il taglio della copertura corazzata del veicolo e la ridefinizione degli interni, lasciando ben poco spazio per i quattro uomini dell'equipaggio.
L'arma da difesa ravvicinata era una MG42 montata su affusto brandeggiabile.

Lo scafo utilizzato è il modello D, come si nota dal disegno semplificato del portellone posteriore.
Mentre il caporale con il mitra MP40 indossa l'uniforme standard della Wehrmacht (esercito), i due uomini che seguono il semicingolato sono equipaggiati con la mimetica in dotazione alle truppe di fanteria della Luftwaffe (aeronautica militare).

Diorama in scala 1/35 con figurini e veicolo in plastica (Dragon) e base in resina (Verlinden).
Il kit del sd.kfz 251/22 necessita di alcune stuccature lungo le giunzioni, ma resta di qualità elevata; i cingoli a maglie singole richiedono molta precisione, a causa dei pezzi minuscoli.
La base del diorama va trattata con le solite attenzioni dovute ai pezzi in resina, ovvero: pulizia dagli immancabili sfridi di fusione e stuccatura dei fori lasciati dalle bolle d'aria in fase di stampaggio.
Il primer nero di base è stato applicato con uno spray, riservando la colorazione a pennello per i particolari.
Per quanto riguarda le lavature, ho utilizzato il color fumo per il veicolo, il marrone per l'incarnato e il nero per tutto il resto.
Il drybrush color ocra simula lo sporco dovuto alla polvere onnipresente, efficacemente riprodotta con della brecciolina fine spolverata con le dita su tutta la superficie.
Per fornire un maggior supporto al tutto, ho incollato il diorama su una base in legno.

A presto!

giovedì 15 maggio 2014

Viaggio nella foresta 2

Girovagando nelle foreste di Lustria, può capitare di imbattersi in un gruppo di uomini lucertola che pattugliano il territorio:


 
Qui vediamo due Saurus e un Kroxigor che si aggirano guardinghi alla ricerca di intrusi:
Gli alti alberi formano un tetto verde da cui pendono numerose liane:
Diorama in scala 28 mm con figurini in metallo della GW.
La base è in sughero, coperta con un blocco di polistirolo in cui ho ritagliato gli spazi per gli alberi e che ho rivestito con carta assorbente immersa nella colla vinilica.
Prima di incollare gli alberi sulla base ho dato una mano di colore spray che facesse da fondo per le pietre e per l'erba da presepe, pure queste fissate con la colla vinilica.
Gli alberi sono soprammobili a bassissimo costo in resina e plastica, ritoccati con diversi drybrush con colori acrilici, mentre il fogliame è stato trattato con lavature in marrone.
Le liane sono realizzate con spago da cucina verniciato di verde e ricoperto di cianoacrilato (Attak) ed erba sintetica.
La base è stata rivestita con un fascione di plastica ricavata da un cartello segnaletico e verniciato con colori spray.
Sulle miniature ho dato una mano di fondo in verde, dipingendo poi i particolari a pennello; una lavatura marrone ha fornito le ombre necessarie.

A presto!

giovedì 8 maggio 2014

Calliope e il Drago (M4 e M25)

Durante la seconda guerra mondiale, l'esercito americano sviluppò il veicolo da trasporto e recupero mezzi corazzati M25 Dragon Wagon:
La denominazione si riferisce alla combinazione formata dal trattore M26 e dal traino M15.
Il veicolo aveva una velocità massima di circa 40 km orari per un peso totale di 42 tonnellate, e restò in servizio fino al 1955.
Il trattore disponeva di una mitragliatrice da 12.7 mm per la difesa ravvicinata.
In queste foto vediamo il trasporto di un carro armato M4 Sherman dotato del sistema lanciarazzi T34 Calliope.
L'arma era composta da 60 tubi da 114 mm di calibro, e fu in servizio dal 1943 al 1945.
Il corazzato disponeva di un cannone da 75 mm, a fronte di un peso di circa 30 tonnellate.

I due modellini sono in plastica, in scala 1/72, prodotti dalla Academy e venduti separatamente.
I kit sono di ottima fattura e non necessitano di particolari correzioni.
La colorazione è stata realizzata con vernice spray, completando poi i particolari a pennello.
Entrambi i mezzi sono stati sottoposti a tre strati di lavatura, nei colori: fumo, nero e sabbia.
Il tutto è stato fissato su una base di legno, costruendo la carreggiata con sabbia ed erba da presepe, incollati con colla vinilica Vinavil.

A presto!

giovedì 1 maggio 2014

Imboscata

Nuovo lavoro di Alessandro Valenti, in cui vediamo un attacco di sorpresa da parte di due predatori del periodo Cretaceo noti come Velociraptor, famosi per il caratteristico artiglio a falcetto presente sulle zampe posteriori, a un tranquillo dinosauro erbivoro della specie Protoceratops.
Ci troviamo in una zona desertica rocciosa, all'interno della quale i due carnivori, dopo aver seguito a lungo la preda, la circondano e si preparano all'attacco finale.
I figurini utilizzati sono tutti in plastica, il Velociraptor più grande è della Bullyland , il Protoceratops è della U.K.R.D. mentre il secondo Velociraptor è un modellino di marca ignota.
Tutti i pezzi sono stati colorati con colori acrilici e lavature di colore nero, con applicazioni di vernice spray nera e marrone ad effetto "nebbia", ottenuto spruzzando la vernice da più di 30 cm di distanza.
Il Protoceratops ha ricevuto anche un fondo di colore spray bianco opaco.
Il diorama poggia su una base in legno di dimensioni di circa  60x30 cm, su cui è stato applicato un primo strato di sabbione da cemento e colla vinilica. Gli strati successivi di sabbia sono stati realizzati stabilizzando i vari spessori con abbondati applicazioni di lacca per capelli a fissaggio forte. Per la roccia è stato utilizzato un  pezzo di corteccia di albero preventivamente trattato con primer tura pori per evitare, a lungo andare, la macerazione del legno. La vegetazione è stata realizzata colorando della canapa da idraulico e dei residui secchi di piante da giardino con colori acrilici verdi e marroni (spray e a pennello).

A presto!