Passa ai contenuti principali

Calliope e il Drago (M4 e M25)

Durante la seconda guerra mondiale, l'esercito americano sviluppò il veicolo da trasporto e recupero mezzi corazzati M25 Dragon Wagon:
La denominazione si riferisce alla combinazione formata dal trattore M26 e dal traino M15.
Il veicolo aveva una velocità massima di circa 40 km orari per un peso totale di 42 tonnellate, e restò in servizio fino al 1955.
Il trattore disponeva di una mitragliatrice da 12.7 mm per la difesa ravvicinata.
In queste foto vediamo il trasporto di un carro armato M4 Sherman dotato del sistema lanciarazzi T34 Calliope.
L'arma era composta da 60 tubi da 114 mm di calibro, e fu in servizio dal 1943 al 1945.
Il corazzato disponeva di un cannone da 75 mm, a fronte di un peso di circa 30 tonnellate.

I due modellini sono in plastica, in scala 1/72, prodotti dalla Academy e venduti separatamente.
I kit sono di ottima fattura e non necessitano di particolari correzioni.
La colorazione è stata realizzata con vernice spray, completando poi i particolari a pennello.
Entrambi i mezzi sono stati sottoposti a tre strati di lavatura, nei colori: fumo, nero e sabbia.
Il tutto è stato fissato su una base di legno, costruendo la carreggiata con sabbia ed erba da presepe, incollati con colla vinilica Vinavil.

A presto!

Commenti

LoShAmAnO ha detto…
I miei complimenti, ben realizzato! La colorazione ha davvero dato un bel tocco di realismo!
luca tempesta ha detto…
ti ringrazio Shamano!
ho cercato di dare l'impressione di due mezzi da lungo tempo sul campo di battaglia.
sono contento che ti piaccia.
ciao
András Szilvásy ha detto…
Nice model and nice dust effects.
Captain LOL ha detto…
Ancora un bel Lavoro Luca , gli effetti sono molto belli .
Ci vediamo .
luca tempesta ha detto…
many thanks Andras!
i quite improvised, but i'm happy with the result.
bye
luca tempesta ha detto…
grazie Capitano!
sono contento che ti piaccia.
ciao
Fed Zeppelin ha detto…
maledizione, iniziano davvero a piacermi i modellini bellici... che sia l'inizio del declino? :P
luca tempesta ha detto…
certo, Fed!
ormai stai cadendo nel gorgo infernale della militaria!
FourEyedMonster ha detto…
Very very nicely painted. I also love the background info on the vehicles. ^_^
luca tempesta ha detto…
many thanks FEM!
i always try to explain what i've made and i'm glad that you appreciate it.
bye
j.d ha detto…
Hola Amigo
Perdón por la tardanza,estoy mas liado.
Magnifica maqueta si señor,muy buenos esos empolvados y desgastes
UN SALUDO
Hi Luca.
Beautiful as usual. have you used pigments ?
luca tempesta ha detto…
many thanks j.d and don't worry: your comment is welcome whenever it arrives!
bye
luca tempesta ha detto…
many thanks Gilles!
no, i don't ever use pigments, i just use Model Color washes and a bit of drybrush.
bye
Mori kun ha detto…
Very good job as usual my Dear Luca !! ^^

I really like the sandy ambiance !!

Serviteur,
luca tempesta ha detto…
many thanks Morikun!
bye

Post popolari in questo blog

Il Samurai d'acciaio (IJN Akagi)

Progettata come incrociatore e convertita in portaerei in corso d'opera, la Akagi (in giapponese: castello rosso, dal nome di un vulcano del Kanto) entrò in linea prima dello scoppio della seconda guerra mondiale:
Sottoposta a vari ammodernamenti, la nave prese parte all'attacco a Pearl Harbor del 07.12.1941.
Nella foto seguente si vede bene il fumaiolo, piegato in basso e all'esterno, perchè il fumo non invadesse il ponte di volo:
Un primo piano del ponte con l'elevatore di prua in evidenza:
Dati tecnici: dislocamento: 42000 t; lunghezza: 260,68 m; larghezza: 31,32 m; equipaggio: 2000.
Fu affondata dagli aerosiluranti americani durante la battaglia delle Midway.
Il modello è della Hasegawa, in scala 1.350. Molti i pezzi da assemblare, con un buon dettaglio generale; scafo dipinto a spruzzo, usando la carta gommata per le mascherature.
Il ponte di volo presenta alcune linee da dipingere a mano, data l'assenza delle decals.

Per una rassegna di film di guerra cliccat…

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

Disarmato in battaglia (EA-6B Prowler)

Il velivolo EA-6B Prowler (Predatore) è un quadriposto da guerra elettronica prodotto dalla ditta Grumman.
L'aereo deriva dall'A-6 Intruder, aereo da appoggio tattico: le maggiori differenze sono l'aggiunta di un bulbo contenente apparati elettronici sulla sommità della deriva e di due sedili aggiuntivi per gli operatori ai sistemi. All'esterno trovano posto fino a 5 gondole ECM; nel modello illustrato due di esse sono state sostituite da serbatoi sganciabili, che ne allungano il raggio d'azione.
In occasione di missioni di soppressione dei radar nemici, il Prowler può essere equipaggiato con missili antiradar AGM-88 Harpoon (peraltro non previsti nella versione in esame, ma solo nelle successive). Il perspex che compone il tettuccio è ricoperto di una sottilissma foglia di oro, volta a bloccare l'ingresso di radiazioni dannose provenienti dalle apparecchiature di disturbo elettronico.
L'aereo ha un peso massimo al decollo di 27.900 kg ed è capace di una ve…