Passa ai contenuti principali

Pesca nelle rapide

In questo diorama di Alessandro Valenti ci troviamo lungo la riva di un fiume con un Baryonix che cammina lungo le rapide, alla ricerca di pesci portati dalla corrente.
La pesca si rivela fruttuosa, dato che una preda è stata bloccata dalla zampa destra dell'animale.
Il figurino utilizzato è in plastica, della serie Invicta.
Il modellino è stato colorato con uno spray di fondo colore nero opaco e colori acrilici a pennello, con un drybrush grigio finale.
L'effetto bagnato è stato realizzato con uno spray trasparente lucido.
Su una base in legno di 30x30 cm è stato applicato uno strato di silicone trasparente per realizzare il movimento dell'acqua delle rapide; dopo l'essiccazione il silicone è stato colorato di bianco sulle punte delle increspature e a contatto con le rocce, per rappresentare la schiuma.
Per le rocce sono state utilizzate delle vere pietre di fiume e del sabbione da cemento, fissati con colla vinilica e lacca per capelli, che aumenta la stabilità per gli strati superiori.
La vegetazione si realizza con la canapa da idraulico colorata con spray verde.

A presto!

Commenti

Captain LOL ha detto…
Molto bello , i dinosauri un soggetto che mi a sempre interessato .
Ciao .
Michael Awdry ha detto…
That looks amazing! I just love the wet look on the dinosaur's skin and the water effect - really good.
luca tempesta ha detto…
ti ringrazio Capitano!
è vero: i dinosauri sono molto interessanti.
ciao
luca tempesta ha detto…
many thanks Michael, you're very kind!
bye
FourEyedMonster ha detto…
I agree with Michael ... that wet look effect on the dino is simply amazing!
Hello Luca !

It's still a beautiful realization.
Once again, you made a beautiful dioramas.

The dinosaur is very well painted and agitated water is realistic.

Good work!

Bye !
Monty
luca tempesta ha detto…
many thanks FEM!
the wet effect is made by using transparent gloss varnish.
bye
luca tempesta ha detto…
many thanks Gilles!
the author is my brother in law Alessandro, who thanks you, but i thank you too because i'm helping him with his first creations, so i'm proud that you like it!
bye
j.d ha detto…
Hola
MAGNIFICO
si señor
y el efecto del agua y el andando por ella de 10 sobre 10
un saludo
luca tempesta ha detto…
many thanks j.d!
I and Alessandro are really proud of your opinion.
bye
Simmy ha detto…
A parte gli scherzi, meriterebbe una bacheca al museo naturale è veramente un bel diorama e molto realistico. Immagino ci sia voluto un bel po' per realizzare il tutto.
A presto
Simmy
luca tempesta ha detto…
ti ringrazio molto, anche da parte del mio amico Alessandro, che è l'autore!
io ho solo il merito di averlo "contagiato" con l'hobby del modellismo!
ciao

Post popolari in questo blog

Gouged Eye blood bowl team

La squadra dei Gouged Eye è pronta a scendere in campo:
vediamo alcuni dei ruoli, di seguito il Thrower e un Goblin:

qui il Blocker e il Blitzer:

due linemen:

e, per finire, il Troll:


Tutti i figurini, tranne il Goblin, sono in plastica, prodotti dalla Games Workshop in scala 28mm.
Ho lavorato con i colori Citadel su un fondo primer colorato della stessa marca, usando il blu per il troll e il bianco per tutti gli altri.
La base è stata decorata con colla vinilica e erba elettrostatica.

A presto!

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Boeing 737-800

La serie 737 rappresenta il più diffuso tipo di aereo passeggeri per tratte medio-brevi in servizio su scala mondiale. La prima serie (737-100) è entrata in produzione nel 1967.
Nelle foto vediamo un modello 737-800 di proprietà della Ryanair, che dispone di circa 300 aerei di questo tipo. Il 737-800 appartiene alla cosiddetta "Next Generation", varata nel 1996, che prevede velivoli più grandi, meno rumorosi e con maggiore ottimizzazione del carburante.
Il velivolo, del costo di 80.8 milioni di dollari americani, è in grado di accogliere fino a 189 passeggeri.
Modello in plastica in scala 1/144 della Revell, interamente dipinto con vernice spray, a parte la linea gialla che si può realizzare a pennello o con un pennarello a vernice.
Buoni gli incastri ed ottime le decals, che offrono la possibilità di realizzare sia la vecchia livrea Ryanair, che quella illustrata, di nuovo tipo.
Il braccio che sostiene l'aereo è un attaccapanni da muro in plastica, forato e fissato al …