Passa ai contenuti principali

L'aquila urlante

La 101° divisione aerotrasportata dell'esercito americano venne attivata il 16 agosto 1942 e partecipò alle maggiori operazioni europee del secondo conflitto.
Il suo simbolo è una mostrina nera con una testa d'aquila, il tutto sormontato dalla dicitura "airborne".
In queste foto vediamo un paracadutista della divisione in procinto di partire per l'operazione Overlord:
Il ruolo di questi uomini fu quello di agire come pathfinders, ovvero paracadutarsi in territorio francese nella notte precedente il D-Day e rendere sicure quattro zone di uscita da Utah beach, sgombrandole dal nemico e interrompendone le comunicazioni.
Come molti uomini della divisione, il nostro eroe ha adottato un taglio di capelli particolare, alla moda degli indiani Mohawk, con tanto di segni di guerra dipinti sul viso.
L'uniforme in color kaki e la carabina M1 con il calciolo pieghevole in metallo erano tipici delle truppe paracadutate, come pure gli stivali in cuoio marrone - rossiccio, che venivano indossati senza ghette.
La compagnia Easy del 506° reggimento, che operò in Europa durante la seconda guerra mondiale, è la protagonista del libro e della serie televisiva Band of Brothers.

Il figurino è in metallo, prodotto dalla Hobby & Work, e fa parte di una serie in scala 80 mm dedicata ai soldati della seconda guerra mondiale.
Il dettaglio è buono, ma la colorazione è approssimativa.
Ho ripulito il pezzo da alcune sbavature e l'ho coperto con una mano di spray nero opaco, su cui ho dipinto da capo tutti i particolari a pennello.
Il lavoro si completa con le solite lavature e drybrush.

A presto!

Commenti

Michael Awdry ha detto…
Very nice Luca.
Hello !

Nice miniature, good work on it as usual.

Bye
FourEyedMonster ha detto…
Nice work and good background info. At 80-mm it's quite a big figure too.
j.d ha detto…
Hola Amigo
Que bueno si señor
Es de las de la chaqueta metalica
un saludo
Captain LOL ha detto…
Molto bello Luca .
luca tempesta ha detto…
many thanks Michael!
luca tempesta ha detto…
thank you Gilles, you're very kind!
luca tempesta ha detto…
many thanks FEM!
yes, it's quite bigger than the usual.
luca tempesta ha detto…
many thanks j.d, i'm glad that you like it!
luca tempesta ha detto…
grazie Capitano, sei molto gentile!
Anonimo ha detto…
veramente molto bello , mi tornano in mente i miei trascorsi in guerra
cia alessandro
luca tempesta ha detto…
grazie Ale!
pure tu hai "fatto la guerra", come tuo padre?
ciao
maximex ha detto…
A great job.
;) Almost Native American Iroquois
luca tempesta ha detto…
many thanks maximex, i'm glad that you like it!
bye
Fed Zeppelin ha detto…
Lo so, è una vergogna che io venga a commentare questo post così in ritardo, ma che vogliamo fa'?
Ora, non so se è perché l'argomento mi è particolarmente caro, ma la miniatura è bellissima! :)
luca tempesta ha detto…
non preoccuparti Fed, meglio tardi che mai!
sono contento che ti piaccia!
ciao
Simmy ha detto…
Un'altra ottima creazione!
Ciao
luca tempesta ha detto…
grazie Simmy!
ciao

Post popolari in questo blog

Gouged Eye blood bowl team

La squadra dei Gouged Eye è pronta a scendere in campo:
vediamo alcuni dei ruoli, di seguito il Thrower e un Goblin:

qui il Blocker e il Blitzer:

due linemen:

e, per finire, il Troll:


Tutti i figurini, tranne il Goblin, sono in plastica, prodotti dalla Games Workshop in scala 28mm.
Ho lavorato con i colori Citadel su un fondo primer colorato della stessa marca, usando il blu per il troll e il bianco per tutti gli altri.
La base è stata decorata con colla vinilica e erba elettrostatica.

A presto!

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Boeing 737-800

La serie 737 rappresenta il più diffuso tipo di aereo passeggeri per tratte medio-brevi in servizio su scala mondiale. La prima serie (737-100) è entrata in produzione nel 1967.
Nelle foto vediamo un modello 737-800 di proprietà della Ryanair, che dispone di circa 300 aerei di questo tipo. Il 737-800 appartiene alla cosiddetta "Next Generation", varata nel 1996, che prevede velivoli più grandi, meno rumorosi e con maggiore ottimizzazione del carburante.
Il velivolo, del costo di 80.8 milioni di dollari americani, è in grado di accogliere fino a 189 passeggeri.
Modello in plastica in scala 1/144 della Revell, interamente dipinto con vernice spray, a parte la linea gialla che si può realizzare a pennello o con un pennarello a vernice.
Buoni gli incastri ed ottime le decals, che offrono la possibilità di realizzare sia la vecchia livrea Ryanair, che quella illustrata, di nuovo tipo.
Il braccio che sostiene l'aereo è un attaccapanni da muro in plastica, forato e fissato al …