Passa ai contenuti principali

Hermione Granger

Chi non ricorda la piccola maga che aiuta Harry Potter nelle sue avventure?
Qui la vediamo mentre scende con attenzione una scala buia e inquietante che la porterà a scontrarsi con chissà quali pericoli, ma Hermione è sicura delle sue possibilità, data la sua grande conoscenza delle arti magiche.

Di seguito vediamo il pezzo in originale (a sinistra) e dopo la trasformazione:

Il figurino è in resina, con alcune parti in metallo, ed è venduto in edicola dalla De Agostini.
Eliminata la base originale, ho sostituito la bacchetta magica con del filo di ferro di dimensioni adeguate e ho ridipinto tutto il soggetto a pennello, concludendo con le solite lavature di colore.
La nuova scenografia si compone di due pareti di cartone e dei gradini di legno di balsa, con l'aggiunta di una torcia in plastica, prodotta dalla GW.
Il disegno delle pietre è stato ottenuto con vernice spray e con l'aiuto di uno stencil.
Ho cercato di riprodurre l'illuminazione della scala con la tecnica del drybrush: in giallo per le parti luce e in nero per quelle in ombra.
Come base ho usato un tappo di sughero per damigiane.

Ringrazio i miei amici Daniele, Alessandro e Raffaella per avermi regalato il modellino.

A presto!

Commenti

Michael Awdry ha detto…
What a model Luca and Happy Christmas.
Captain LOL ha detto…
Bellissima Luca , in più quel lavoro sulla base é la scala é perfetto , mi piace molto é mi da idée per prossimi lavori . Ciao .
maximex ha detto…
Witch looks quite stylish.
Sceneries very successful.
Merry Christmas and a happy new year.
luca tempesta ha detto…
many thanks Michael, and merry Christmas to you!
luca tempesta ha detto…
grazie capitano, sono contento che ti possa essere utile!
ciao
luca tempesta ha detto…
many thanks maximex!
happy holidays to you!
j.d ha detto…
Hola Amigo
MAGNIFICA,si señor
un saludo y felices fiestas
J.D.
FourEyedMonster ha detto…
A very cool idea luca, nice work. I am having the same thoughts myself i.e. to repaint a cheap plastic model that I got free from a Hypermarket namely Merida from Brave. By the way ... Buon Natale luca.
Simmy ha detto…
Sei riuscito a dare la giusta dimensione a questo modello, ottima idea ricreare la galleria della torre. Molto bello come sempre.
A presto
Simone
luca tempesta ha detto…
many thanks FEM, i'm glad that you appreciate it!
i used many times cheap minis and i can assure you that it's an easy way to have much fun!
bye and merry Christmas to you!
luca tempesta ha detto…
ti ringrazio molto, Simone!
volevo valorizzare il soggetto e sono contento che ti piaccia il risultato.
ciao
Très original ! Bravo pour la composition, c'est très sympa comme miniature, ça change.

Joyeux Noël (avec un peu de retard ^^).
LoShAmAnO ha detto…
Non posso che unirmi ai più che positivi commenti per l'ottimo lavoro! Bravo! Davvero ben riuscito!
luca tempesta ha detto…
grazie infinite Shamano, sempre gentilissimo!

Post popolari in questo blog

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

A'Tuin

"Ho sempre sospettato che gli Dei avessero senso dell'umorismo, altrimenti perchè avrebbero piazzato il nostro mondo sul dorso di quattro elefanti che stanno appoggiati su una tartaruga che nuota nello spazio?"
Moist von Lipwig
La Grande A'Tuin, appartenente alla specie Chelys Galactica, è il personaggio più misterioso di Mondo Disco: nessuno sa quanti anni abbia, dove stia andando e perchè.
Persino il suo sesso è ignoto, anche se almeno una spedizione di astrozoologi ha tentato di svelare il mistero (la vicenda è raccontata nella miniserie The Colour of Magic).
Tra le città più importanti di Mondo Disco è impossibile non citare Ankh Morpork, sede dell'Università Invisibile, il cui computer centrale verrà interogato da Morte nel tentativo di scoprire cosa fosse successo a Hogfather.
Lungo il bordo del disco l'acqua degli oceani si riversa nello spazio, generando la schiuma che si vede tutto intorno.
Una leggenda sostiene che, originariamente, vi fossero cinque…

Apotecario degli Space Marine Primaris

Quando uno Space Marine cade sul campo di battaglia, l'Apotecario interviene con i suoi strumenti e ne estirpa il seme genetico, che diverrà la base per la creazione di nuovi soldati, fedeli all'Imperatore.




Figurino in plastica, in scala 28mm, prodotto dalla Games Workshop.
Interamente dipinto con i colori acrilici Citadel su una base di primer spray bianco; l'effetto sangue e il lucido trasparente usato sulla siringa appartengono alla linea di colori Citadel Technical.

A presto!