Passa ai contenuti principali

I Guerrieri


Titolo originale: Kelly's Heroes

Anno: 1970

Regia: Brian G. Hutton

Interpreti: Clint Eastwood, Telly Savalas, Donald Sutherland

Trama:
Francia, 1944. Il soldato Kelly (Clint Eastwood), in un'incursione dietro le linee nemiche, rapisce un colonnello tedesco, da cui apprende della presenza in una banca di Clermont-Ferrand di un carico di lingotti d'oro per un valore di 16 milioni di dollari. Subito parte l'organizzazione della rapina, vista come un risarcimento per i tanti rischi corsi a causa di superiori troppo spesso inetti.La località è dietro le linee tedesche, quindi Kelly coinvolge l'unità del sergente Big Joe (Telly Savalas), che, dapprima riluttante, si lascia poi convincere, e un gruppo di carristi alquanto sui generis, comandato dal sergente Testa matta (Donald Sutherland), una sorta di hippie ante litteram. L'operazione prende il via, ma l'ostacolo più grosso risultano essere 3 carri Tigre posti di guardia alla banca. Eliminati due dei mezzi, Kelly, Big Joe e Testa matta, in un'epica sequenza in puro stile western, affrontano il mezzo superstite, convincendone il comandante a passare dalla loro parte. Il tutto si conclude con un trionfo per il generale Colt, che si prenderà il merito di aver sfondato il fronte, e per i protagonisti, che riusciranno a tenersi i lingotti.

Ottimo film di avventura a sfondo bellico, che inquadra perfettamente lo storico malcontento della truppa per la cattiva gestione da parte di comandanti incapaci e superficiali. L'atmosfera e il tema musicale portante ricordano molto il film western Il buono, il brutto, il cattivo, con la scena del confronto tra il carro armato tedesco e i tre protagonisti che ne è quasi una parodia. Da notare che al posto di veri carri Tigre sono stati utilizzati dei T-34 con una falsa sovrastruttura.

Nella foto: un carro armato Tigre.

A presto!

Commenti

j.d ha detto…
Hola amigo
Que bueno
Yo hice uno de estos para un amigo,en Rusia
un saludo
luca tempesta ha detto…
many thanks j.d and good choice, it was a great tank!
bye
Fed Zeppelin ha detto…
e mi sa che mi tocca vedere anche questo! appena riuscirò a liberarmi un po' mi devo prendere una settimana solo per vedere film!
j.d ha detto…
Hola Amigo
Un Inciso y a lo mejor ya la as visto
la película nueva de corazones de acero
como mola la escena del tiger,la e visto este finde semana y me a encantado,si no la as vito échale un vistazo
un saludo
luca tempesta ha detto…
hi j.d, i'm very happy to have suggested to you this movie and that you liked it!
you're right: the scene with the tiger is absolutely great!
bye
FourEyedMonster ha detto…
When I was very young, I loved the Tiger but as I got older I started to appreciate the T-34. Nice work! :)
luca tempesta ha detto…
T-34 is a great tank too!
many thanks FEM!
Blogger ha detto…
New Diet Taps into Pioneering Idea to Help Dieters Get Rid Of 15 Pounds within Just 21 Days!

Post popolari in questo blog

Il Samurai d'acciaio (IJN Akagi)

Progettata come incrociatore e convertita in portaerei in corso d'opera, la Akagi (in giapponese: castello rosso, dal nome di un vulcano del Kanto) entrò in linea prima dello scoppio della seconda guerra mondiale:
Sottoposta a vari ammodernamenti, la nave prese parte all'attacco a Pearl Harbor del 07.12.1941.
Nella foto seguente si vede bene il fumaiolo, piegato in basso e all'esterno, perchè il fumo non invadesse il ponte di volo:
Un primo piano del ponte con l'elevatore di prua in evidenza:
Dati tecnici: dislocamento: 42000 t; lunghezza: 260,68 m; larghezza: 31,32 m; equipaggio: 2000.
Fu affondata dagli aerosiluranti americani durante la battaglia delle Midway.
Il modello è della Hasegawa, in scala 1.350. Molti i pezzi da assemblare, con un buon dettaglio generale; scafo dipinto a spruzzo, usando la carta gommata per le mascherature.
Il ponte di volo presenta alcune linee da dipingere a mano, data l'assenza delle decals.

Per una rassegna di film di guerra cliccat…

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

Disarmato in battaglia (EA-6B Prowler)

Il velivolo EA-6B Prowler (Predatore) è un quadriposto da guerra elettronica prodotto dalla ditta Grumman.
L'aereo deriva dall'A-6 Intruder, aereo da appoggio tattico: le maggiori differenze sono l'aggiunta di un bulbo contenente apparati elettronici sulla sommità della deriva e di due sedili aggiuntivi per gli operatori ai sistemi. All'esterno trovano posto fino a 5 gondole ECM; nel modello illustrato due di esse sono state sostituite da serbatoi sganciabili, che ne allungano il raggio d'azione.
In occasione di missioni di soppressione dei radar nemici, il Prowler può essere equipaggiato con missili antiradar AGM-88 Harpoon (peraltro non previsti nella versione in esame, ma solo nelle successive). Il perspex che compone il tettuccio è ricoperto di una sottilissma foglia di oro, volta a bloccare l'ingresso di radiazioni dannose provenienti dalle apparecchiature di disturbo elettronico.
L'aereo ha un peso massimo al decollo di 27.900 kg ed è capace di una ve…