Passa ai contenuti principali

Panavia Tornado Black Panthers

Il caccia multiruolo Tornado fu sviluppato a partire dall'inizio degli anni '70 dalla Panavia Aircraft, un'azienda costituita congiuntamente dai governi di Germania Ovest, Regno Unito e Italia.
Il progetto MRCA (multi role combat aircraft) portò alla consegna dei primi aerei nel 1976.
Le varianti principali del Tornado sono tre: IDS (interdiction and strike) per l'attacco al suolo, ECR (electronic combat and reconaissance) per la soppressione delle difese aeree, ADV (air defense variant) come intercettore.
L'idea alla base del progetto era quella di avere un velivolo in grado di svolgere più tipi di operazioni belliche con cui ammodernare le flotte aeree dei Paesi partecipanti. Per la formazione dei nuovi piloti fu istituito il Tri-national Tornado Training Establishment nella base aerea della RAF di Cottesmore.
L'Arabia Saudita fu l'unico Paese esterno al progetto che decise di acquistare i Tornado per la propria aeronautica militare.
L'aereo raffigurato presenta la livrea speciale realizzata nel 2007 per i "Black Panthers", appartenenti al 50° stormo, 155° gruppo, basato a San Damiano, Piacenza.

Modellino in plastica Italeri in scala 1/72.
Buoni il dettaglio dei pezzi e la definizione degli incastri, che non necessitano di stuccature.
La colorazione di base è stata realizzata con un colore acrilico spray, su cui ho poi dipinto i dettagli con i pennelli.
La base è costituita da un tagliere in legno.

A presto!

Commenti

Michael Awdry ha detto…
What a great model Luca!
Luca Tempesta ha detto…
Many thanks Michael!
FourEyedMonster ha detto…
That looks like freehand painting on the plane ... it looks fantastic!
Luca Tempesta ha detto…
Many thanks FEM! actually, it's a high quality decal.
Ptr ha detto…
Love this model.Nice build and nice paintjob!Keep up the good work Luca.
Luca Tempesta ha detto…
Many thanks Ptr! You are very kind!
FourEyedMonster ha detto…
Ahhhhhh I see. I was fooled by the decals which means you applied them expertly :)
Luca Tempesta ha detto…
Many thanks again, FEM, you are always very kind!
Wow ! Excellent ! Nice plane, it remember me an old video game with my Commodore Amiga 500 ^^
Luca Tempesta ha detto…
wow, very nice! thanks for your compliments!

Post popolari in questo blog

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

A'Tuin

"Ho sempre sospettato che gli Dei avessero senso dell'umorismo, altrimenti perchè avrebbero piazzato il nostro mondo sul dorso di quattro elefanti che stanno appoggiati su una tartaruga che nuota nello spazio?"
Moist von Lipwig
La Grande A'Tuin, appartenente alla specie Chelys Galactica, è il personaggio più misterioso di Mondo Disco: nessuno sa quanti anni abbia, dove stia andando e perchè.
Persino il suo sesso è ignoto, anche se almeno una spedizione di astrozoologi ha tentato di svelare il mistero (la vicenda è raccontata nella miniserie The Colour of Magic).
Tra le città più importanti di Mondo Disco è impossibile non citare Ankh Morpork, sede dell'Università Invisibile, il cui computer centrale verrà interogato da Morte nel tentativo di scoprire cosa fosse successo a Hogfather.
Lungo il bordo del disco l'acqua degli oceani si riversa nello spazio, generando la schiuma che si vede tutto intorno.
Una leggenda sostiene che, originariamente, vi fossero cinque…

Apotecario degli Space Marine Primaris

Quando uno Space Marine cade sul campo di battaglia, l'Apotecario interviene con i suoi strumenti e ne estirpa il seme genetico, che diverrà la base per la creazione di nuovi soldati, fedeli all'Imperatore.




Figurino in plastica, in scala 28mm, prodotto dalla Games Workshop.
Interamente dipinto con i colori acrilici Citadel su una base di primer spray bianco; l'effetto sangue e il lucido trasparente usato sulla siringa appartengono alla linea di colori Citadel Technical.

A presto!