Passa ai contenuti principali

Capsula d'atterraggio degli Space Marines

Le capsule d'atterraggio trasportano gli Space Marines direttamente dietro le linee nemiche, dove possono creare il massimo danno. Sono inoltre dotate di lanciarazzi o di mitragliatori per supportare le truppe a terra:
 
Modellino in plastica di circa 16 cm di altezza, prodotto dalla Games Workshop.
Per la pittura ho utilizzato il primer spray colorato e i colori acrilici Citadel.

A presto!

Commenti

Michael Awdry ha detto…
That looks amazing Luca.
Luca Tempesta ha detto…
Thanks Michael!

Post popolari in questo blog

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

Un piano ingegnoso

La Federazione dei Mercanti pone l'assedio al pianeta Naboo, ma dietro la faccenda c'è il maestro dei Sith, il senatore Palpatine, che provoca l'incidente per ottenere il cancellierato della Repubblica.
All'oscuro delle vere intenzioni del committente, la Federazione scende sul pianeta con una Droide Armata, overo un esercito di droidi, interamente controllato da una nave-base in orbita attorno al bersaglio.
Tra i mezzi a disposizione, ci sono gli hovertank:
Pilotati dai droidi, forniscono l'appoggio alla fanteria con il cannone montato in torretta ed i lanciarazzi nello scafo.
Le antenne garantiscono il contatto con la nave-base ed i sensori sui due bracci forniscono una visione completa del campo di battaglia. Le maniglie sui lati possono essere usate dalle truppe per farsi trasportare.
Dall'alto si vede bene il portellone del capocarro:
Modello in plastica (a parte le antenne, che sono di metallo) della Revell di circa 30 cm di lunghezza e con ottimi dettagl…

Tu non puoi passare!

Nelle miniere di Moria si svolge uno scontro epocale.
Per favorire la fuga dei suoi compagni, Gandalf affronta un Balrog: un orrore delle profondità della terra, portato alla luce dalla cupidigia dei Nani, che hanno scavato troppo in profondità alla ricerca di mithril.
Un ponte di pietra sospeso su un abisso senza fondo è il palcoscenico del confronto:



Gandalf si erge coraggiosamente a fronteggiare il mostro, che avanza brandendo una spada di fuoco.
Al termine della lotta, il mago sprofonda nelle viscere della terra assieme al suo antagonista, ma chissà che questa per lui non sia la fine, ma un nuovo inizio...
Il figurino di Gandalf è in metallo (28mm); la veste è in grigio scuro con lavature in nero e lumeggiature a pennello asciutto in 2 tonalità di grigio più chiaro; i capelli sono dipinti in grigio e lumeggiati con più passate di bianco a pennello asciutto.
Il Balrog è in plastica ed al nero di fondo è stata applicata una lavatura di rosso per ottenere l'effetto "lava"…