Passa ai contenuti principali

Il nome della rosa


Titolo originale: Der name Der Rose

Anno: 1986

Regia: Jean Jacques Annaud

Interpreti: Sean Connery, Christian Slater, F. Murray Abraham, Ron Perlman

Trama:
Nel 1327, in un’abbazia benedettina nel nord Italia in cui sta per svolgersi un importante concilio, alcune morti misteriose turbano i frati. Guglielmo da Baskerville, frate francescano convocato per il concilio, conduce le indagini in virtù delle sue spiccate capacità deduttive. In compagnia di Adso, suo novizio, arriverà ad una sconvolgente verità, nonostante i tanti tentativi di depistaggio.

Molto liberamente tratto dal romanzo omonimo di Umberto Eco, il film crea un’atmosfera cupa degna dei migliori romanzi gialli e noir. Grandissima interpretazione di Sean Connery, che caratterizza in maniera indimenticabile la figura di Guglielmo.

Nella foto: il protagonista.
A presto!

Commenti

Fed Zeppelin ha detto…
e dal vivo fa ina figura ancora migliore :)
Anonimo ha detto…
Bellissimo! "Il nome della rosa" è anche il mio film preferito.
Gran bella ambientazione... mi ha ricordato proprio la scena del film in cui Guglielmo ed Adso, attenti a leggere il libro nello scriptorium, vengono distratti dal martello che, se non ricordo male, lancia Berengario appunto per distrarli, inguattarsi il libro e filare via!
Bello davvero, devo rivederlo dal vivo!
Ciao, un saluto.
Rbrello M. Y.

Post popolari in questo blog

Ottobre Rosso

Base navale di Poliyarny, a nord di Murmansk: il nuovo sommergibile sovietico Ottobre Rosso, dotato di propulsione silenzionsa "Caterpillar", si appresta a partire sotto il comando di Marco Ramius...
Direttamente dall'omonimo film, il modello in scala 1.350 (plastica, Italeri) del sommergibile missilistico nucleare sovietico classe Tifone:

Circa 200 uomini d'equipaggio, 8 tubi lanciasiluri da 533 mm a prua, 2 reattori nucleari per la propulsione e 24 pozzi di lancio per altrettanti missili balistici nucleari a rientro multiplo (MIRV) fanno di questo sottomarino un'arma quanto mai temibile. Nelle foto precedenti si notano due dei pozzi dei missili aperti e pronti per il lancio.
Nelle foto dalla poppa, si notano le linee sinuose e perfettamente raccordate dello scafo costruito interamente in titanio, con tutti i problemi di saldatura del caso.
Durante la Guerra Fredda, questo mezzo fu sviluppato appositamente per viaggiare sotto la calotta artica, emergere dal ghia…

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

Stormtalon

La cannoniera Stormtalon svolge il ruolo di piattaforma di fuoco volante, annichilendo le postazioni nemiche:
I motori orientabili le consentono anche di rimanere in volo su un punto fisso del campo di battaglia

Modellino in scala 28mm, prodotto dalla Games Workshop e lavorato con colori acrilici e primer blu spray Citadel.
Per la base ho utilizzato una pasta testurizzata della stessa ditta.

A presto!