Passa ai contenuti principali

La Caduta


Titolo originale: Der Untergang

Anno: 2004

Regia: Oliver Hirschbiegel

Interpreti: Bruno Ganz, Alexandra Maria Lara, Corinna Harfouch, Ulrich Matthes

Trama:
Durante la battaglia finale per la conquista di Berlino, Adolf Hitler ed il suo entourage si rinchiudono nel bunker sotto la Cancelleria. Sempre più estraniato dalla realtà, il Fuhrer comincerà a dare ordini senza senso, muovendo sulle mappe delle armate ormai inesistenti. Alla sua storia personale si affiancano quella della giovane segretaria Traudl Junge e della famiglia Goebbels al completo, che saranno testimoni del matrimonio di Hitler con Eva Braun (il 29 aprile 1945) e depositari del testamento politico e personale del Cancelliere del Reich. Venuto meno ogni vincolo di fedeltà alla causa nazionale ed alla persona del Fuhrer con la sua morte, ognuno tenterà una propria via di uscita, con la fuga o il suicidio.

Tratto da La Disfatta, di Joachim Fest, e Fino all’ultima ora, di Traudl Junge, il film ricostruisce con precisione storica quasi maniacale gli ultimi dieci giorni di vita del dittatore tedesco. Splendida la ricostruzione di armi, equipaggiamenti ed ambienti, che contribuiscono a ricreare quell’atmosfera di assurdo distacco da una realtà troppo dura da affrontare in cui vissero gli occupanti del Fuhrerbunker tra il 20 ed il 30 aprile 1945. La scelta di inserire all’inizio ed alla fine della storia due estratti dal film-intervista a Traudl Junge (pubblicato poco prima della sua morte, nel 2002) sposta l’attenzione dalla dimensione planetaria della seconda guerra mondiale a quella personale di una giovane donna all’oscuro di tutto e travolta dagli eventi, ricordandoci che la storia mondiale è fatta di singoli individui.

Nella foto: una scena di combattimento urbano.
A presto!

Commenti

Post popolari in questo blog

Ottobre Rosso

Base navale di Poliyarny, a nord di Murmansk: il nuovo sommergibile sovietico Ottobre Rosso, dotato di propulsione silenzionsa "Caterpillar", si appresta a partire sotto il comando di Marco Ramius...
Direttamente dall'omonimo film, il modello in scala 1.350 (plastica, Italeri) del sommergibile missilistico nucleare sovietico classe Tifone:

Circa 200 uomini d'equipaggio, 8 tubi lanciasiluri da 533 mm a prua, 2 reattori nucleari per la propulsione e 24 pozzi di lancio per altrettanti missili balistici nucleari a rientro multiplo (MIRV) fanno di questo sottomarino un'arma quanto mai temibile. Nelle foto precedenti si notano due dei pozzi dei missili aperti e pronti per il lancio.
Nelle foto dalla poppa, si notano le linee sinuose e perfettamente raccordate dello scafo costruito interamente in titanio, con tutti i problemi di saldatura del caso.
Durante la Guerra Fredda, questo mezzo fu sviluppato appositamente per viaggiare sotto la calotta artica, emergere dal ghia…

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

Stormtalon

La cannoniera Stormtalon svolge il ruolo di piattaforma di fuoco volante, annichilendo le postazioni nemiche:
I motori orientabili le consentono anche di rimanere in volo su un punto fisso del campo di battaglia

Modellino in scala 28mm, prodotto dalla Games Workshop e lavorato con colori acrilici e primer blu spray Citadel.
Per la base ho utilizzato una pasta testurizzata della stessa ditta.

A presto!