Passa ai contenuti principali

In nomine Imperatoris (1/4)

Nel XLI millennio l'Impero dell'Uomo si estende su molti pianeti della galassia, ma molti sono i nemici che ne insidiano il predominio. In una lotta senza quartiere, forze aliene ed eretici rinnegati tentano di abbattere il potere dell'Imperatore-Dio:
Qui vediamo come un gruppo di Space Marines, coadiuvati dalle Sorelle Guerriere, tenti di ricacciare indietro l'orda di demoni massacratori evocati da un condottiero di Khorne.
Una città imperiale, un tempo grandiosa, è ora ridotta in macerie:
Gli scontri sono feroci e senza esclusione di colpi; qui vediamo un gruppo di marines che avanza con l'appoggio di un carrarmato Predator:
Il fasto dell'Imperium è ancora visibile tra le macerie...
Un cingolato da trasporto truppe delle Sorelle Guerriere si fa strada verso il nemico, grazie al doppio lanciafiamme pesante di cui è dotato:
Dietro ogni angolo si nasconde un nemico, e nessuna delle due parti è disposta a prendere prigionieri...

Il diorama warhammer 40k (in scala 28mm) si sviluppa su una mensola di legno di 100x60 cm, che ho ricoperto di carta vetrata grana 120 per riprodurre il manto stradale. Gli edifici fanno parte del settore imperiale della Games Workshop, con l'aggiunta di un secondo kit della Basilica Administratum, in modo da ottenere un complesso centrale più ampio e maestoso.
Le macerie sono realizzate con vero cemento in polvere, preparato con acqua e steso ad asciugare in strati sottili su fogli di plastica; una volta solidificato il composto, ho piegato i fogli, spezzando il cemento. Dopo aver incollato i pezzi sul diorama, li ho verniciati a spruzzo, coerentemente ai colori degli edifici interessati.
L'aggiunta di un pò di brecciolina e una spennellata generale di malta grigia in polvere ha conferito l'aspetto finale.
Lo specchio sul fondo è in plastica ed è parte integrante della copertura in plexiglass.

Leggi il seguito...

Per una rassegna di film di fantascienza cliccate qui.
A presto!

Commenti

Luca Sabatino ha detto…
Bel lavoro!!!
Anonimo ha detto…
Ciao luca sono simone da medicina..che dire ..no spettacolo!!
luca tempesta ha detto…
grazie infinite!
Morikun ha detto…
What an awesome wargaming terrain Oo

I wish I could have a place to build something about this one day... TT

Absolutely flabbergasted ^^
luca tempesta ha detto…
many thanks, Morikun!
your opinion is important to me.
bye
Blogger ha detto…
New Diet Taps into Revolutionary Plan to Help Dieters Lose 15 Pounds within Just 21 Days!

Post popolari in questo blog

Space Marines Primaris Aggressors (finitura livello gioco)

Gli Aggressors sono pronti a sbaragliare il nemico con le potenti armi a loro disposizione:



Miniature Games Workshop in scala 28mm.
Finitura a livello gioco con primer spray blu e colori acrilici Citadel; la base è stata decorata con un colore grigio testurizzato della stessa marca.

A presto!

Un lunga storia (obice trainato 203mm)

L'esercito degli Stati Uniti acquistò diversi obici inglesi da 203mm durante la Prima Guerra Mondiale, per fare fronte alla carenza di artiglieria a lunga gittata. In parte modificato ed ammodernato, il pezzo partecipò anche alla Seconda Guerra Mondiale ed alla guerra di Corea:
Qui vediamo un obice da 203mm trainato da un veicolo derivato dal carro M24 durante la guerra di Corea:
L'affusto era dotato di code apribili con vomeri che si piantavano nel terreno, fornendo una base stabile. La massima gittata dell'arma era di circa 20 km.
Il trattore era in grado di sostenere la velocità degli altri mezzi durante gli spostamenti, consentendo un utilizzo tattico dell'arma.
Nelle due foto seguenti si notano i particolari della divisa dei carristi, che non è cambiata di molto dal secondo conflitto. L'uomo sulla sinistra indossa una fondina fuori ordinanza:
Una tazza di caffè caldo è l'ideale nel gelo della Corea:
Dopo gli anni '50, l'obice fu montato su un affus…

Chaos Space Marine Preachers (finitura livello gioco)

Scendono sui campi di battaglia pronti a imporre il volere degli dei del caos contro i precetti del falso imperatore:




Figurini in scala 28mm prodotti dalla Games Workshop e ampiamente modificati con pezzi d'avanzo.
Il fondo rosso è il primer spray Mephiston Red, mentre per i dettagli sono stati usati i colori acrilici a pennello, tutti della Citadel.
Le basette sono state lavorate con i colori testurizzati Citadel.

A presto!