Passa ai contenuti principali

Mobile Suit Gundam

Titolo originale: Kido Senshi Gandamu

Anno: 1979

Numero episodi: 43

Autore: Yoshiyuki Tomino

Mecha design: Kunio Okawara

Musiche: Takeo Watanabe

Trama:
L'Umanità è in parte emigrata nello spazio e vive su satelliti artificiali posizioneti nei punti di Lagrange della Luna, chiamati Side. Nell'anno 0079 UC (Universal Century), Side 3 dichiara autonomamente la propria indipendenza dal governo federale terrestre, prendendo il nome di Principato di Zion ed attaccando le altre colonie. Durante l'invasione di Side 7, il giovane Peter Rei (Amuro Rei nella versione originale) si appropria di un nuovo modello sperimentale di mobile suit, con cui sconfigge due Zaku nemici, nonostante la propria impreparazione militare. Il veicolo, chiamato Gundam, è stato progettato dal padre di Peter Rei e rappresenta una vera e propria innovazione nel campo, poichè ha un computer interno in grado di memorizzare gli scontri passati per adattarsi all'azione contingente. Unitosi all'equipaggio della Base Bianca, comandato dal giovane Noa Bright, Peter Rei entra a far parte di un gruppo affiatato, che, pur privo di esperienza sul campo, diventerà la punta di lancia dell'esercito terrestre, fino alla vittoria finale.

Memorabile serie di animazione, che rompe gli schemi tradizionali del robot "onnipotente" che si oppone da solo ad un nemico alieno mostruoso e senza scrupoli. Infatti, pur dimostrandosi molto al di sopra dei propri compagni, l'equipaggio della Base Bianca si inserisce comunque nel conflitto ad un livello più basso, ovvero sempre come forza d'elite, ma non invincibile, mentre l'avversario è un esercito di esseri umani che combattono seguendo le proprie aspirazioni e gli ordini dei propri leader. La "Guerra di un anno" costituisce, così, una versione fantascientifica del tutto credibile dei conflitti che si susseguono nella reale storia umana. Eccezionale la figura del maggiore Shea (Char Aznable nella versione originale), detto Cometa Rossa, che milita nell'esercito secessionista per motivi del tutto personali, che si riveleranno solo nel finale.

Nella foto: il mobile suit bianco.
A presto!

Commenti

Post popolari in questo blog

Gouged Eye blood bowl team

La squadra dei Gouged Eye è pronta a scendere in campo:
vediamo alcuni dei ruoli, di seguito il Thrower e un Goblin:

qui il Blocker e il Blitzer:

due linemen:

e, per finire, il Troll:


Tutti i figurini, tranne il Goblin, sono in plastica, prodotti dalla Games Workshop in scala 28mm.
Ho lavorato con i colori Citadel su un fondo primer colorato della stessa marca, usando il blu per il troll e il bianco per tutti gli altri.
La base è stata decorata con colla vinilica e erba elettrostatica.

A presto!

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Boeing 737-800

La serie 737 rappresenta il più diffuso tipo di aereo passeggeri per tratte medio-brevi in servizio su scala mondiale. La prima serie (737-100) è entrata in produzione nel 1967.
Nelle foto vediamo un modello 737-800 di proprietà della Ryanair, che dispone di circa 300 aerei di questo tipo. Il 737-800 appartiene alla cosiddetta "Next Generation", varata nel 1996, che prevede velivoli più grandi, meno rumorosi e con maggiore ottimizzazione del carburante.
Il velivolo, del costo di 80.8 milioni di dollari americani, è in grado di accogliere fino a 189 passeggeri.
Modello in plastica in scala 1/144 della Revell, interamente dipinto con vernice spray, a parte la linea gialla che si può realizzare a pennello o con un pennarello a vernice.
Buoni gli incastri ed ottime le decals, che offrono la possibilità di realizzare sia la vecchia livrea Ryanair, che quella illustrata, di nuovo tipo.
Il braccio che sostiene l'aereo è un attaccapanni da muro in plastica, forato e fissato al …