Passa ai contenuti principali

Jarhead


Titolo originale: Jarhead

Anno: 2005

Regia: Sam Mendes

Interpreti: Jake Gyllenhall, Peter Sarsgaard, Jamie Foxx

Trama:
Arruolatosi volontario nei Marines per seguire le orme paterne, Anthony si pente quasi subito della sua scelta, ma ormai non può più tornare indietro: è diventato un Jarhead (testa di barattolo), ovvero un soldato che non pensa più autonomamente, ma che si limita ad eseguire gli ordini. Alla fine dell’addestramento diviene tiratore scelto ed è inviato in Kuwait per partecipare all’operazione Desert Shield. Il susseguirsi di addestramento e tempo libero (inutile in un luogo dove non c'è nulla) si trasforma in una surreale e snervante attesa di circa 200 giorni in pieno deserto. Partito l’attacco, per Anthony ed i suoi compagni la guerra si risolverà in una rincorsa alle proprie colonne meccanizzate, che, protette dalle forze aeree, inseguono un nemico allo sbando. Alla fine della guerra il soldato tornerà in America senza aver mai sparato un colpo, ma fortemente segnato nell’anima.

Il film si concentra su un aspetto poco noto di una guerra fin troppo “patinata” e trasformata in spettacolo dai mass-media: accanto ai pochi reparti che hanno realmente ingaggiato le unità irachene, ci sono migliaia di soldati che hanno avuto solo il ruolo di comparse. Lo spirito antimilitarista della storia si riflette nell’assurdità di un viaggio attraverso sabbia e pozzi petroliferi in fiamme all’inseguimento di un nemico invisibile, fino a quando, al rientro da una missione, peraltro annullata all’ultimo momento, Anthony si troverà coinvolto nella festa per la fine di una guerra che lui non ha mai combattuto.

Nota storica: per il cannoneggiamento delle colonne corazzate irachene fu utilizzata anche la corazzata Missouri, reduce della seconda guerra mondiale e del conflitto in Corea.

Nella foto: l'elicottero AH64 Apache.

A presto!

Commenti

Galpy ha detto…
wow that looks great what a lot of work must have gone into it
luca tempesta ha detto…
many thanks!
i'm glad you noticed it.
Blogger ha detto…
New Diet Taps into Innovative Idea to Help Dieters Get Rid Of 20 Pounds in Just 21 Days!

Post popolari in questo blog

Gouged Eye blood bowl team

La squadra dei Gouged Eye è pronta a scendere in campo:
vediamo alcuni dei ruoli, di seguito il Thrower e un Goblin:

qui il Blocker e il Blitzer:

due linemen:

e, per finire, il Troll:


Tutti i figurini, tranne il Goblin, sono in plastica, prodotti dalla Games Workshop in scala 28mm.
Ho lavorato con i colori Citadel su un fondo primer colorato della stessa marca, usando il blu per il troll e il bianco per tutti gli altri.
La base è stata decorata con colla vinilica e erba elettrostatica.

A presto!

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Boeing 737-800

La serie 737 rappresenta il più diffuso tipo di aereo passeggeri per tratte medio-brevi in servizio su scala mondiale. La prima serie (737-100) è entrata in produzione nel 1967.
Nelle foto vediamo un modello 737-800 di proprietà della Ryanair, che dispone di circa 300 aerei di questo tipo. Il 737-800 appartiene alla cosiddetta "Next Generation", varata nel 1996, che prevede velivoli più grandi, meno rumorosi e con maggiore ottimizzazione del carburante.
Il velivolo, del costo di 80.8 milioni di dollari americani, è in grado di accogliere fino a 189 passeggeri.
Modello in plastica in scala 1/144 della Revell, interamente dipinto con vernice spray, a parte la linea gialla che si può realizzare a pennello o con un pennarello a vernice.
Buoni gli incastri ed ottime le decals, che offrono la possibilità di realizzare sia la vecchia livrea Ryanair, che quella illustrata, di nuovo tipo.
Il braccio che sostiene l'aereo è un attaccapanni da muro in plastica, forato e fissato al …