Passa ai contenuti principali

Brothers of war - Sotto due bandiere

Titolo originale: Taegukgi hwinalrimyeo

Anno: 2006

Regia: Kang Je-Gyu

Interpreti: Jang Dong-kun, Lee Yeong-ran, Won Bin

Trama:
Un gruppo di archeologi coreani, scavando lungo il 38° parallelo, trova uno scheletro che viene identificato come appartenente al soldato Lee Jin-Seok. Ma Lee Jin-Seok, anche se molto vecchio, è ancora vivo e i resti sono quelli del fratello, Jin-Tae, disperso durante la Guerra di Corea. La tragedia risale al 1950, agli inizi del conflitto: Jin-Seok e Jin-Tae sono due giovani che si ritrovano coinvolti in una guerra sanguinosa e fratricida. L'incalzare degli eventi avvelena l'animo e la mente di Jin-Tae, che tradisce la Corea del Sud e passa al nemico. Jin-Seok perde così le sue tracce fino ad incontrarlo di nuovo sul fronte, quando sarà proprio Jin-Tae a salvargli la vita, redimendosi con il proprio sacrificio.

Maggior successo cinematografico coreano di sempre, il film riapre una ferita mai chiusa del tutto: l’invasione della Corea del Sud agli inizi degli anni ’50. In un mondo ancora destabilizzato dalla seconda guerra mondiale, con nuovi assetti geopolitici da definire, la guerra fredda viene combattuta da USA e URSS per interposta persona, tramite i conflitti locali che coinvolgono il sud-est asiatico, ma che vedono le due superpotenze operare dietro le quinte. La responsabilità di una guerra fratricida viene scaricata sull’ideologia estremista del comunismo cinese, che trasforma una coppia di fratelli in acerrimi nemici. Splendida la ricostruzione storica, anche per quanto riguarda i rapporti, spesso conflittuali, dell’esercito sud-coreano con l’alleato statunitense.

Nota storica:
la flotta americana di appoggio comprendeva anche la corazzata Missouri, reduce dalla seconda guerra mondiale.

Nella foto: un obice trainato da 203 mm.

A presto!

Commenti

Fed Zeppelin ha detto…
io volevo mettere la crocetta su 'interesting' ma il fottutissimo blogspot non collabora :((
luca tempesta ha detto…
non preoccuparti, basta il pensiero!
Blogger ha detto…
FreedomPop is Britian's #1 FREE mobile phone provider.

With voice, text and data plans always start at £0.00/month.
Blogger ha detto…
New Diet Taps into Pioneering Idea to Help Dieters Lose 12-23 Pounds within Just 21 Days!

Post popolari in questo blog

Gouged Eye blood bowl team

La squadra dei Gouged Eye è pronta a scendere in campo:
vediamo alcuni dei ruoli, di seguito il Thrower e un Goblin:

qui il Blocker e il Blitzer:

due linemen:

e, per finire, il Troll:


Tutti i figurini, tranne il Goblin, sono in plastica, prodotti dalla Games Workshop in scala 28mm.
Ho lavorato con i colori Citadel su un fondo primer colorato della stessa marca, usando il blu per il troll e il bianco per tutti gli altri.
La base è stata decorata con colla vinilica e erba elettrostatica.

A presto!

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Boeing 737-800

La serie 737 rappresenta il più diffuso tipo di aereo passeggeri per tratte medio-brevi in servizio su scala mondiale. La prima serie (737-100) è entrata in produzione nel 1967.
Nelle foto vediamo un modello 737-800 di proprietà della Ryanair, che dispone di circa 300 aerei di questo tipo. Il 737-800 appartiene alla cosiddetta "Next Generation", varata nel 1996, che prevede velivoli più grandi, meno rumorosi e con maggiore ottimizzazione del carburante.
Il velivolo, del costo di 80.8 milioni di dollari americani, è in grado di accogliere fino a 189 passeggeri.
Modello in plastica in scala 1/144 della Revell, interamente dipinto con vernice spray, a parte la linea gialla che si può realizzare a pennello o con un pennarello a vernice.
Buoni gli incastri ed ottime le decals, che offrono la possibilità di realizzare sia la vecchia livrea Ryanair, che quella illustrata, di nuovo tipo.
Il braccio che sostiene l'aereo è un attaccapanni da muro in plastica, forato e fissato al …