Passa ai contenuti principali

L'ultima resistenza

"In guerra ogni buca è una trincea", recita un vecchio adagio.
Il significato è evidente per chiunque, e questo gruppo di Eldar non fa eccezione:
 

Accerchiati dal nemico, i soldati hanno provveduto a costruire una ridotta con i rottami di un trasporto-truppe corazzato Chimera.
 

Il perimetro è stato rinforzato con sacchi di sabbia, semplici ma efficaci nel fermare i proiettili.


Anche se i protagonisti hanno il volto coperto dai caschi, e non possiamo vedere le loro espressioni, la tensione della scena è evidente.
 

E' interessante notare come l'eleganza del disegno delle armature degli Eldar contrasti con i tratti squadrati del corazzato dell'esercito dell'Imperium.


Chissà se le difese saranno sufficienti per resistere fino all'arrivo dei soccorsi o se il destino di questi cinque guerrieri sia già segnato...

Passando al modellismo pratico, quella che vediamo è una base di espanso prodotta dalla Ziterdes per la GW.
E' stato necessario coprire il tutto con un primer spray prima di iniziare a stendere i vari colori a pennello, sempre facendo attenzione a non sporcare il flock (erba sintetica) già incollato all'origine.
Lavature in nero e lumeggiature in drybrush dei colori di base hanno meso in risalto le parti sporgenti dei vari elementi che compongono la scena.
I soldati Eldar sono in plastica (28mm, della GW) e sono stati colorati con una base rossa di spray antiruggine, che fornisce una buona superficie satinata su cui stendere gli altri colori.
I particolari dei visori e di alcuni "led" presenti su corazze ed armi si realizzano a pennello con una vernice ad effetto perlaceo, mentre le lavature in nero mettono in risalto i molti dettagli.

A presto!

Commenti

Morikun ha detto…
Ce diorama/décors est excellent !!

J'adore l'effet usé et rouillé de l'épave de la chimère !!

Continue comme ça ^^

This diorama/scenery is excellent !!

I like the old effect on the chymera !!

Keep goig on ^^
luca tempesta ha detto…
many thanks!
Fed Zeppelin ha detto…
lo sai, il 40k non è proprio nelle mie corde, ma questo diorama è eccezionale!
j.d ha detto…
Hola
Muy buena escena,muy bien todo los restos y los desgastes y la historia de trasfondo.
Un saludo
luca tempesta ha detto…
thank you Fed and JD.
you are both very kind!
alessandra ha detto…
che spettacolo!!! :D

Post popolari in questo blog

Gouged Eye blood bowl team

La squadra dei Gouged Eye è pronta a scendere in campo:
vediamo alcuni dei ruoli, di seguito il Thrower e un Goblin:

qui il Blocker e il Blitzer:

due linemen:

e, per finire, il Troll:


Tutti i figurini, tranne il Goblin, sono in plastica, prodotti dalla Games Workshop in scala 28mm.
Ho lavorato con i colori Citadel su un fondo primer colorato della stessa marca, usando il blu per il troll e il bianco per tutti gli altri.
La base è stata decorata con colla vinilica e erba elettrostatica.

A presto!

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Boeing 737-800

La serie 737 rappresenta il più diffuso tipo di aereo passeggeri per tratte medio-brevi in servizio su scala mondiale. La prima serie (737-100) è entrata in produzione nel 1967.
Nelle foto vediamo un modello 737-800 di proprietà della Ryanair, che dispone di circa 300 aerei di questo tipo. Il 737-800 appartiene alla cosiddetta "Next Generation", varata nel 1996, che prevede velivoli più grandi, meno rumorosi e con maggiore ottimizzazione del carburante.
Il velivolo, del costo di 80.8 milioni di dollari americani, è in grado di accogliere fino a 189 passeggeri.
Modello in plastica in scala 1/144 della Revell, interamente dipinto con vernice spray, a parte la linea gialla che si può realizzare a pennello o con un pennarello a vernice.
Buoni gli incastri ed ottime le decals, che offrono la possibilità di realizzare sia la vecchia livrea Ryanair, che quella illustrata, di nuovo tipo.
Il braccio che sostiene l'aereo è un attaccapanni da muro in plastica, forato e fissato al …