Passa ai contenuti principali

C'è nessuno in casa?

Può capitare di ricevere risposte insolite ad una domanda del genere, ma questo è davvero un caso particolare!
Qui vediamo una guerriera che scaglia il suo cane bicefalo contro un centauro catafratto che li sta caricando dall'interno di una costruzione incassata nella roccia.
Di seguito alcuni dettagli del cane:
Il mastino indossa una pesante armatura, finemente lavorata:
Passiamo al centauro non-morto:
Le piastre dell'armatura e il grande scudo coprono gran parte dello scheletro:
Vediamo ora la guerriera, che indossa una corazza intarsiata con motivi che si ripetono sui fregi del bastone.
Tutti i figurini sono in metallo, in scala 28mm: il centauro è della Rackham (Confrontation), donna e cane sono della Privateer Press (Hordes, espansione di Warmachine).
Il portone e la scalinata, entrambi in resina, sono stati incollati su un fondo di masonite su cui ho lavorato le sembianze di una parete rocciosa con il Das; il fregio della rana è in metallo, proveniente da un vecchissimo kit della GW.
Le miniature sono state dipinte a pennello su un fondo di primer nero, mentre la scenografia è stata realizzata interamente con vernici spray; fondamentali le lavature su tutti i pezzi, per metterne in risalto la lavorazione.
Brecciolina e erba da presepe incollati con il Vinavil su una base di legno completano la scena.

A presto!

Commenti

Monty ha detto…
pretty dioramas with a beautiful mythological scene.
luca tempesta ha detto…
many thanks, Monty!
j.d ha detto…
Hola
MUY bonita,me parece una gran escena,y con unas figuras que crean un gran moovimiento.
UN SALUDO
luca tempesta ha detto…
many thanks, jd!
bye
Nathan Watt ha detto…
Hey, I've come to check out your blog. I like what I see, though I'm unable to read what it says unless it's in English. Sorry. Language barrier in that aspect, but visually, it looks brilliant.

Do you do a lot of projects like this? Does it take long?
luca tempesta ha detto…
Hi Nathan, i'm happy you like my works.
i made many projects like this and much more bigger (you can check them in the "Grandi Opere" cathegory), and many other will follow.
this one in particular took no more than 1 week of work, but it depends on how much details you want in it.
please try to use the translator in the high right corner of the page: it should work; anyway, if you have more questions, feel free to ask, by e-mail too.
bye
Nathan Watt ha detto…
The translator isn't clickable for me for some reason. I shall take a look in the Grandi Opere right now though.
luca tempesta ha detto…
i'm sorry about that.
maybe that google translator would solve the problem.
anyway, don't be afraid to ask.
bye

Post popolari in questo blog

Gouged Eye blood bowl team

La squadra dei Gouged Eye è pronta a scendere in campo:
vediamo alcuni dei ruoli, di seguito il Thrower e un Goblin:

qui il Blocker e il Blitzer:

due linemen:

e, per finire, il Troll:


Tutti i figurini, tranne il Goblin, sono in plastica, prodotti dalla Games Workshop in scala 28mm.
Ho lavorato con i colori Citadel su un fondo primer colorato della stessa marca, usando il blu per il troll e il bianco per tutti gli altri.
La base è stata decorata con colla vinilica e erba elettrostatica.

A presto!

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Boeing 737-800

La serie 737 rappresenta il più diffuso tipo di aereo passeggeri per tratte medio-brevi in servizio su scala mondiale. La prima serie (737-100) è entrata in produzione nel 1967.
Nelle foto vediamo un modello 737-800 di proprietà della Ryanair, che dispone di circa 300 aerei di questo tipo. Il 737-800 appartiene alla cosiddetta "Next Generation", varata nel 1996, che prevede velivoli più grandi, meno rumorosi e con maggiore ottimizzazione del carburante.
Il velivolo, del costo di 80.8 milioni di dollari americani, è in grado di accogliere fino a 189 passeggeri.
Modello in plastica in scala 1/144 della Revell, interamente dipinto con vernice spray, a parte la linea gialla che si può realizzare a pennello o con un pennarello a vernice.
Buoni gli incastri ed ottime le decals, che offrono la possibilità di realizzare sia la vecchia livrea Ryanair, che quella illustrata, di nuovo tipo.
Il braccio che sostiene l'aereo è un attaccapanni da muro in plastica, forato e fissato al …