Passa ai contenuti principali

Germania 1945

Per espresso volere di Adolf Hitler, nel 1944 il collaudato semovente sd.kfz 251 fu dotato dell'ottimo cannone anticarro Pak 40 L/46 da 75 mm, dando vita così al modello sd.kfz 251/22 Schutzenpanzerwagen:

Qui vediamo il mezzo in azione in ambiente urbano durante l'ultimo anno di guerra.
L'installazione del pezzo anticarro comportò il taglio della copertura corazzata del veicolo e la ridefinizione degli interni, lasciando ben poco spazio per i quattro uomini dell'equipaggio.
L'arma da difesa ravvicinata era una MG42 montata su affusto brandeggiabile.

Lo scafo utilizzato è il modello D, come si nota dal disegno semplificato del portellone posteriore.
Mentre il caporale con il mitra MP40 indossa l'uniforme standard della Wehrmacht (esercito), i due uomini che seguono il semicingolato sono equipaggiati con la mimetica in dotazione alle truppe di fanteria della Luftwaffe (aeronautica militare).

Diorama in scala 1/35 con figurini e veicolo in plastica (Dragon) e base in resina (Verlinden).
Il kit del sd.kfz 251/22 necessita di alcune stuccature lungo le giunzioni, ma resta di qualità elevata; i cingoli a maglie singole richiedono molta precisione, a causa dei pezzi minuscoli.
La base del diorama va trattata con le solite attenzioni dovute ai pezzi in resina, ovvero: pulizia dagli immancabili sfridi di fusione e stuccatura dei fori lasciati dalle bolle d'aria in fase di stampaggio.
Il primer nero di base è stato applicato con uno spray, riservando la colorazione a pennello per i particolari.
Per quanto riguarda le lavature, ho utilizzato il color fumo per il veicolo, il marrone per l'incarnato e il nero per tutto il resto.
Il drybrush color ocra simula lo sporco dovuto alla polvere onnipresente, efficacemente riprodotta con della brecciolina fine spolverata con le dita su tutta la superficie.
Per fornire un maggior supporto al tutto, ho incollato il diorama su una base in legno.

A presto!

Commenti

Captain LOL ha detto…
Sempre un piacere di vedere i tuoi lavori Luca , ancora
un bellissimo diorama , bella pittura é effetto di movimento dei soldati .
Complimenti .
luca tempesta ha detto…
grazie infinite capitano!
ciao
Michael Awdry ha detto…
Lovely job Luca, I love the weathering effects that really bring it to life.
Andrea Caporale ha detto…
Davvero un pezzo ben fatto, ma anche particolare e interessante. Complimenti!
luca tempesta ha detto…
many thanks Michael, you're very kind!
bye
luca tempesta ha detto…
grazie Andrea, sono contento che ti piaccia!
ciao
FourEyedMonster ha detto…
I especially love the ruins and how realistic they look. By the way, do you use air brush for painting vehicles?
j.d ha detto…
Hola Amigo
Como siempre un magnifico trabajo
Una escena con movimiento con las figuras
un saludo
Fed Zeppelin ha detto…
E piace pure a me! ormai mi arrendo: l'ultimo scoglio resta il 40K
luca tempesta ha detto…
many thanks FEM!
no, i don't use air brush, just spray cans for the background colour and simple brushes for the rest.
bye
luca tempesta ha detto…
many thanks j.d!
bye
luca tempesta ha detto…
bene Fed!
ancora un passo e il tuo viaggio verso il lato oscuro sarà compiuto!
Anonimo ha detto…
semplicemete straordinario. ciao alessandro
luca tempesta ha detto…
grazie Ale, sempre gentilissimo!
ciao
Blogger ha detto…
FreedomPop is the only ABSOLUTELY FREE mobile phone provider.

With voice, text & data plans starting at £0.00/month.

Post popolari in questo blog

Il Samurai d'acciaio (IJN Akagi)

Progettata come incrociatore e convertita in portaerei in corso d'opera, la Akagi (in giapponese: castello rosso, dal nome di un vulcano del Kanto) entrò in linea prima dello scoppio della seconda guerra mondiale:
Sottoposta a vari ammodernamenti, la nave prese parte all'attacco a Pearl Harbor del 07.12.1941.
Nella foto seguente si vede bene il fumaiolo, piegato in basso e all'esterno, perchè il fumo non invadesse il ponte di volo:
Un primo piano del ponte con l'elevatore di prua in evidenza:
Dati tecnici: dislocamento: 42000 t; lunghezza: 260,68 m; larghezza: 31,32 m; equipaggio: 2000.
Fu affondata dagli aerosiluranti americani durante la battaglia delle Midway.
Il modello è della Hasegawa, in scala 1.350. Molti i pezzi da assemblare, con un buon dettaglio generale; scafo dipinto a spruzzo, usando la carta gommata per le mascherature.
Il ponte di volo presenta alcune linee da dipingere a mano, data l'assenza delle decals.

Per una rassegna di film di guerra cliccat…

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

Disarmato in battaglia (EA-6B Prowler)

Il velivolo EA-6B Prowler (Predatore) è un quadriposto da guerra elettronica prodotto dalla ditta Grumman.
L'aereo deriva dall'A-6 Intruder, aereo da appoggio tattico: le maggiori differenze sono l'aggiunta di un bulbo contenente apparati elettronici sulla sommità della deriva e di due sedili aggiuntivi per gli operatori ai sistemi. All'esterno trovano posto fino a 5 gondole ECM; nel modello illustrato due di esse sono state sostituite da serbatoi sganciabili, che ne allungano il raggio d'azione.
In occasione di missioni di soppressione dei radar nemici, il Prowler può essere equipaggiato con missili antiradar AGM-88 Harpoon (peraltro non previsti nella versione in esame, ma solo nelle successive). Il perspex che compone il tettuccio è ricoperto di una sottilissma foglia di oro, volta a bloccare l'ingresso di radiazioni dannose provenienti dalle apparecchiature di disturbo elettronico.
L'aereo ha un peso massimo al decollo di 27.900 kg ed è capace di una ve…