Passa ai contenuti principali

La battaglia di Midway

Titolo originale: Midway

Anno: 1976

Regia: Jack Smight

Interpreti: Henry Fonda, Robert Mitchum, Glenn Ford, Toshiro Mifune, James Coburn, Pat Morita

Trama:
Dopo la sconfitta subita a Pearl Harbor, le forza navale americana del Pacifico si trova in netta inferiorità nei confronti di quella giapponese.
Mentre i vertici della marina nipponica concertano un nuovo attacco volto al definitivo annientamento dell'avversario, i decrittatori statunitensi riescono a decifrare il codice usato dai giapponesi per le trasmissioni militari e ne approfittano per tendere loro un tranello, con cui determinano che il prossimo obiettivo dell'ammiraglio Yamamoto sarebbe stata la base di Midway.
Annullato l'effetto sorpresa, sarà la marina imperiale a cadere in trappola subendo gravi perdite, sia pure al prezzo del sacrificio di molti militari americani.

Ottimo film che ricostruisce con estrema cura le vicende che portarono alla sconfitta giapponese del 6 giugno 1942. Un cast eccezionale che conferisce un certo spessore ai personaggi e una grande cura dei dettagli ne fanno una fonte di primo livello per gli appassionati di storia militare.

Nella foto: la portaerei Yorktown.
A presto!

Commenti

j.d ha detto…
Hola Amigo
Buena la maqueta
Y buena la historia,la pelicula es una de mis preferidas con tora tora tora
un saludo
Michael Awdry ha detto…
That's an impressive looking model Luca.
luca tempesta ha detto…
many thanks j.d!
you're right: they are two great films!
bye
luca tempesta ha detto…
many thanks Michael!
bye
Simmy ha detto…
Ciao Luca,
bella recensione e la portaerei Yotktown è davvero eccezionale.
Il film me lo rivedrei volentieri anche se da quel che ricordo è mooolto lungo.
Alla prossima
Simone
luca tempesta ha detto…
ciao Simone, e grazie dei complimenti!
è vero, il film è lungo, ma ne vale davvero la pena!
ciao
FourEyedMonster ha detto…
Wonderful looking model. I have always wanted to build a ship, two specifically i.e. the Japanese battleship Yamato and the aircraft carrier Enterprise but I know for sure I lack the patience to do it or even the money to purchase them. ^_^ Maybe one day.
luca tempesta ha detto…
many thanks FEM!
i'm sure you are able to build a ship, and i tell you that this kind of ships are relatively cheap, because they are made of plastic.
i have the yamato, you can find it here:
http://modelstorming.blogspot.it/2010/11/lultimo-baluardo-del-giappone-ijn.html
i would like to have your opinion!
i have the enterprise too, but i still haven't built it.
bye
FourEyedMonster ha detto…
Your version of Yamato looks equally nice! :)

The one I saw was from Tamiya and it was so expensive!!!
luca tempesta ha detto…
many thanks FEM!
try Hasegawa models: they are much cheaper than Tamiya ones.
bye
Fed Zeppelin ha detto…
e così anche un'altra canzone dei Sabaton acquisisce un minimo di senso nel mio cervello :P
luca tempesta ha detto…
coraggio Fed!
un raggio di luce alla volta e il buio si dissiperà definitivamente!
ciao

Post popolari in questo blog

Gouged Eye blood bowl team

La squadra dei Gouged Eye è pronta a scendere in campo:
vediamo alcuni dei ruoli, di seguito il Thrower e un Goblin:

qui il Blocker e il Blitzer:

due linemen:

e, per finire, il Troll:


Tutti i figurini, tranne il Goblin, sono in plastica, prodotti dalla Games Workshop in scala 28mm.
Ho lavorato con i colori Citadel su un fondo primer colorato della stessa marca, usando il blu per il troll e il bianco per tutti gli altri.
La base è stata decorata con colla vinilica e erba elettrostatica.

A presto!

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Boeing 737-800

La serie 737 rappresenta il più diffuso tipo di aereo passeggeri per tratte medio-brevi in servizio su scala mondiale. La prima serie (737-100) è entrata in produzione nel 1967.
Nelle foto vediamo un modello 737-800 di proprietà della Ryanair, che dispone di circa 300 aerei di questo tipo. Il 737-800 appartiene alla cosiddetta "Next Generation", varata nel 1996, che prevede velivoli più grandi, meno rumorosi e con maggiore ottimizzazione del carburante.
Il velivolo, del costo di 80.8 milioni di dollari americani, è in grado di accogliere fino a 189 passeggeri.
Modello in plastica in scala 1/144 della Revell, interamente dipinto con vernice spray, a parte la linea gialla che si può realizzare a pennello o con un pennarello a vernice.
Buoni gli incastri ed ottime le decals, che offrono la possibilità di realizzare sia la vecchia livrea Ryanair, che quella illustrata, di nuovo tipo.
Il braccio che sostiene l'aereo è un attaccapanni da muro in plastica, forato e fissato al …