Passa ai contenuti principali

I Sabaton

La band heavy/power metal dei Sabaton nasce nel 1999 a Falun, in Svezia.
Dopo un primo cd, più che altro promozionale, dal titolo Fist for fight, nel 2005 viene finalmente pubblicato il disco Primo victoria, primo vero lavoro del gruppo.

Il tema delle loro canzoni è la storia militare, analizzata dal punto di vista dei singoli partecipanti o come cronaca di grandi battaglie.
Per tale motivo, su ideazione della mia amica Fed, ho realizzato questo modellino che ritrae i componenti del gruppo in viaggio su un Panzer II D.
La strada che stanno seguendo li porterà a Pescara, dove speriamo poterli ascoltare molto presto!
La ricerca storica è al centro della produzione musicale dei Sabaton, che si sono anche avvalsi di un consulente per la realizzazione dell'album Carolus Rex del 2012, con cui hanno vinto il disco di platino in Svezia.
Sono stati la prima band metal svedese a raggiungere tale risultato.
Passiamo ora alla presentazione dei membri del gruppo.
Vediamo per primi i due che sono l'anima della band, nonchè gli autori delle canzoni: il cantante, Joakim Broden (a sinistra), e il bassista e manager Par Sundstrom.
Veniamo ora ai due chitarristi:
a sinistra troviamo Chris Rorland, e, a destra, Thobbe Englund.
In ultimo, ma non per importanza, un primo piano sul batterista: Hannes Van Dahl.
Una piccola curiosità: il termine sabaton (o solleret) indica la scarpa snodata di metallo che forniva protezione ai cavalieri in armatura.

Passiamo ora al lato modellistico.
Tutti i pezzi sono in plastica, in scala 1/35; il carro armato è prodotto dalla Alan e i figurini sono della Dragon.
Anche il cartello stradale è in plastica, proveniente da un vecchio kit Tamiya.
Il mezzo è stato semplicemente dipinto con vernice spray verde, anzichè grigio-blu, con il logo del gruppo sulla torretta e sullo scafo.
I figurini sono stati invece pesantemente modificati:
Come si nota dalla foto precedente, i dettagli delle uniformi sono stati limati con la fresa conica del minitrapano, realizzando poi le lunghe capigliature con lo stucco da muri.
Una volta asciugatosi lo stucco, ho proceduto a ricoprirlo con la colla cianoacrilica (Attak), che ha dato compattezza e ha fornito la base per la colorazione a pennello.
A seguire, le indispensabili lavature di colore e il successivo drybrush, per esaltare gli spessori e i particolari.
Il terreno si ottiene con pasta modellabile Das, su cui si imprimono le tracce dei cingoli e si incollano brecciolino e erba sintetica con colla vinilica Vinavil.
La base è costituita da un semplice tagliere in bambù.

A questo punto non mi resta che ringraziare Fed per avermi fornito tutta la documentazione necessaria.

A presto!

Commenti

Marts Warhammer ha detto…
Very unusual! Nicely done. Makes me want to have a crack at some dia rama!
Fed Zeppelin ha detto…
vabbè, io lo amo questo modellino, ogni volta che lo guardo rido tantissimo... ma mi sa che sono di parte: è anche un po' figlio mio, dopotutto! ;)
luca tempesta ha detto…
many thanks Mart!
i'm sure you would be great in making dioramas!
bye
luca tempesta ha detto…
grazie Fed!
sono contento che sia come lo avevi immaginato, e hai ragione: senza la tua idea non esisterebbe!
ciao
Sara ha detto…
Complimenti Luca!
Che mi piace il modellino già lo sai, ma mi piace un sacco anche come lo hai presentato e "spiegato" qui sul blog. Il mio animo compulsivo si congratula con te! :))
luca tempesta ha detto…
Grazie Sara!
nessuno meglio di me può capire il tuo "animo"!
ciao
Anonimo ha detto…
ormai riproduci qualunque cosa.

mi inchino

ciao alessandro
j.d ha detto…
Hola Amigo
En una palabra Magnifico
Se a representado una escena con el grupo,esplendido
un saludo
luca tempesta ha detto…
many thanks j.d!
i had a lot of fun making it.
bye
Phil ha detto…
Nice work, great details!
luca tempesta ha detto…
many thanks Phil!
FourEyedMonster ha detto…
Definitely a creative use of existing models to depict a music band although I must admit ignorance as to who the band is.
luca tempesta ha detto…
hi FEM, thanks for reading!
you can find their songs on youtube and some notes on wikipedia.
try to listen, you might like them!
bye
Simmy ha detto…
Caro Luca,
complimenti per l'ottima composizione, come sempre un lavoro bello e originale.
Confesso di non conoscere il gruppo, ma cercherò di ascoltare qualcosa e farmene un'idea.
Ciao a presto.
luca tempesta ha detto…
ciao Simmy e grazie dei complimenti!
l'album "Carolus Rex" si occupa della guerra dei trent'anni e dell'impero svedese: te lo consiglio.
ciao
Blogger ha detto…
FreedomPop is the #1 FREE mobile communications provider.

Voice, SMS & data plans costing you £0.00/month.

Post popolari in questo blog

Oculi de vitro cum capsula

Nei secoli bui del Medioevo, alcune figure isolate cercavano il conforto della ragione e della scienza per razionalizzare un mondo immerso nella superstizione e nella religiosità opprimente dell'Inquisizione.
Tra di loro, il protagonista de "Il nome della rosa", frate Guglielmo da Baskerville:
 Seduto ad uno dei banchi dello scriptorium, sembra distratto da un rumore...

Gli occhiali (oculi de vitro) sono appoggiati sul banco, accanto ai pennelli da miniatore.


Un topo è sul pavimento, tra le zampe del tavolo: "Ai topi i libri piacciono più che agli studiosi", dice Guglielmo ad Adso...
Un primo piano sull'espressione interrogativa del frate:
Il modello è interamente in metallo, in scala 80 mm, e presenta qualche problema di assemblaggio, soprattutto per orientare il banco coerentemente alla figura, plasmata sulle fattezze di Sean Connery.
Dopo una passata di primer nero spray si procede con la colorazione, infine ampie lavature di nero pongono in risalto l…

A'Tuin

"Ho sempre sospettato che gli Dei avessero senso dell'umorismo, altrimenti perchè avrebbero piazzato il nostro mondo sul dorso di quattro elefanti che stanno appoggiati su una tartaruga che nuota nello spazio?"
Moist von Lipwig
La Grande A'Tuin, appartenente alla specie Chelys Galactica, è il personaggio più misterioso di Mondo Disco: nessuno sa quanti anni abbia, dove stia andando e perchè.
Persino il suo sesso è ignoto, anche se almeno una spedizione di astrozoologi ha tentato di svelare il mistero (la vicenda è raccontata nella miniserie The Colour of Magic).
Tra le città più importanti di Mondo Disco è impossibile non citare Ankh Morpork, sede dell'Università Invisibile, il cui computer centrale verrà interogato da Morte nel tentativo di scoprire cosa fosse successo a Hogfather.
Lungo il bordo del disco l'acqua degli oceani si riversa nello spazio, generando la schiuma che si vede tutto intorno.
Una leggenda sostiene che, originariamente, vi fossero cinque…

Apotecario degli Space Marine Primaris

Quando uno Space Marine cade sul campo di battaglia, l'Apotecario interviene con i suoi strumenti e ne estirpa il seme genetico, che diverrà la base per la creazione di nuovi soldati, fedeli all'Imperatore.




Figurino in plastica, in scala 28mm, prodotto dalla Games Workshop.
Interamente dipinto con i colori acrilici Citadel su una base di primer spray bianco; l'effetto sangue e il lucido trasparente usato sulla siringa appartengono alla linea di colori Citadel Technical.

A presto!