Passa ai contenuti principali

La caduta delle aquile

Titolo originale: The Blue Max

Anno: 1966

Regia: John Guillermin

Interpreti: George Peppard, James Mason, Ursula Andress

Trama:
Durante la prima guerra mondiale, Bruno Stachel, umile fante, riesce a farsi spazio in un ambiente di orgogliosi ufficiali titolati e a diventare pilota da caccia.
Lo scontro tra i due mondi è inevitabile e, nonostante l'astio dei suoi superiori e dei colleghi, Stachel si rivela così efficiente da essere esaltato dalla propaganda come un eroe popolare.
L'ambizione, però, lo porta a strafare e la relazione con la moglie del generale von Klugermann segnerà il suo destino.

George Peppard dà vita ad un personaggio complesso, che ci consente di studiare da vicino l'etica del militare prussiano, personaggio dotato di forte spirito cavalleresco e ormai fuori tempo, in una guerra che non riconosce più alcun valore all'antico codice militare.
Splendide le riprese aeree, che si avvalgono anche di repliche volanti degli aerei dell'epoca.
Il titolo originale si riferisce alla massima decorazione militare prussiana: la croce Pour le Merite, assegnata fino alla fine della prima guerra.

Nella foto: un Fokker Dr.I Dreidecker.
A presto!

Commenti

Al ha detto…
Still a good movie
luca tempesta ha detto…
you're right Al!
thanks for reading.
bye
Phil ha detto…
Nice looking plane!
luca tempesta ha detto…
many thanks Phil!
FourEyedMonster ha detto…
Ahhh the red baron, nice work luca. Unfortunately for me I did not see the movie so this plane reminds me of Hanna-Barbera's Dastardly and Muttley. ^_^
j.d ha detto…
Hola Amigo
Que bueno,como mola
Y con tu toque de historia
un saludo
luca tempesta ha detto…
many thanks FEM!
i really love that old cartoon too!
if you manage, see this movie: it's worth it!
bye
luca tempesta ha detto…
many thanks j.d, i always appreciate your judgement!
bye

Post popolari in questo blog

Gouged Eye blood bowl team

La squadra dei Gouged Eye è pronta a scendere in campo:
vediamo alcuni dei ruoli, di seguito il Thrower e un Goblin:

qui il Blocker e il Blitzer:

due linemen:

e, per finire, il Troll:


Tutti i figurini, tranne il Goblin, sono in plastica, prodotti dalla Games Workshop in scala 28mm.
Ho lavorato con i colori Citadel su un fondo primer colorato della stessa marca, usando il blu per il troll e il bianco per tutti gli altri.
La base è stata decorata con colla vinilica e erba elettrostatica.

A presto!

Panzer VI b - Tigre reale

Prodotto tra il 1944 ed il 1945, il Tigre II (o Tigre B - Sd. Kfz.182) fu la risposta alle richieste del comando tedesco per un carro armato superpesante.
Le foto, scattate nel museo dei corazzati di Bovington (UK), mostrano le due versioni del mezzo in esame.
Le prime due riguardano un esemplare con torretta Porsche e mimetizzazione a 3 toni (giallo-ocra, verde, rosso-marrone).
Dopo solo 50 mezzi prodotti, si decise di cambiare il disegno della torretta in favore di quella progettata dalla Henschel, poichè si temeva che la curvatura inferiore del mantelletto potesse deviare i colpi in arrivo verso la corazza superiore (più sottile) del mezzo. Nella foto seguente si vede un modello dotato della nuova torretta e coperto di zimmerit.
Lo zimmerit era una pasta antimagnetica composta da solfato di bario (40%), polivinilacetato (PVA) per il 25%, pigmento ocra (15%), segatura (10%) e solfito di zinco per il restante 10%, che aveva lo scopo di impedire alle mine magnetiche di aderire al mezz…

Boeing 737-800

La serie 737 rappresenta il più diffuso tipo di aereo passeggeri per tratte medio-brevi in servizio su scala mondiale. La prima serie (737-100) è entrata in produzione nel 1967.
Nelle foto vediamo un modello 737-800 di proprietà della Ryanair, che dispone di circa 300 aerei di questo tipo. Il 737-800 appartiene alla cosiddetta "Next Generation", varata nel 1996, che prevede velivoli più grandi, meno rumorosi e con maggiore ottimizzazione del carburante.
Il velivolo, del costo di 80.8 milioni di dollari americani, è in grado di accogliere fino a 189 passeggeri.
Modello in plastica in scala 1/144 della Revell, interamente dipinto con vernice spray, a parte la linea gialla che si può realizzare a pennello o con un pennarello a vernice.
Buoni gli incastri ed ottime le decals, che offrono la possibilità di realizzare sia la vecchia livrea Ryanair, che quella illustrata, di nuovo tipo.
Il braccio che sostiene l'aereo è un attaccapanni da muro in plastica, forato e fissato al …